04 luglio 2020

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

27.05.2020

Cup preso d’assalto, impossibile prenotare

Un prelevo del sangue
Un prelevo del sangue

Impossibile agganciare telefonicamente il Centro unico di prenotazione dell’Ulss 9 Scaligera e si leva la protesta degli anziani: «Si passano giornate intere senza mai riuscire a prendere la linea: un disagio che può diventare un problema di salute». La spiegano così la situazione i tanti anziani, che per chiedere aiuto si sono rivolti anche al Comitato di difesa dell’ospedale Fracastoro di San Bonifacio non sapendo davvero come fare per prenotare prelievi di sangue o visite specialistiche. «Il numero del Cup è costantemente occupato, a volte la linea nemmeno si prende. Sappiamo che le prenotazioni si fanno da internet o con il cellulare, ma per chi non ha figli o nipoti che provvedano per lui, prenotare è davvero impossibile». Abbiamo provato anche noi, in diversi orari della giornata e per tre giorni di fila, senza riuscire a farci rispondere da nessuno. Per ovviare all’inconveniente, «l’Ulss 9 ha già inoltrato richiesta al gestore del servizio per l’attivazione di nuove linee telefoniche», spiegano intanto alla Scaligera, aggiungendo che la congestione delle linee «si spiega con la mole di chiamate in entrata dopo la riapertura delle prenotazioni» seguita allo stop imposto dall’emergenza sanitaria. «Quella attuale è una fase transitoria», tiene a precisare l’Ulss 9 in una nota, «successiva alla riorganizzazione dei servizi, fase che non è ancora totalmente superata. L’accesso ai punti prelievo ospedalieri e distrettuali avviene esclusivamente su prenotazione per garantire il distanziamento sociale e tutelare in questo modo la salute dei cittadini». «Siamo al lavoro», prosegue l’Ulss 9 Scaligera, «per tornare al più presto possibile alla normale operatività, compatibilmente con l’evoluzione epidemiologica, consapevoli dell’importanza di questo servizio per la cittadinanza». La prenotazione online o, per i soli accessi ai punti prelievo, anche attraverso app telefonica, è stata messa in campo proprio per questo: alla prova dei fatti, però, l’utenza che normalmente si rivolge più spesso alle strutture sanitarie è la stessa che vive il divario digitale e l’unica speranza è dunque che chi può farlo on line o da app proceda in questo modo, lasciando così liberi i centralini e le tradizionali linee telefoniche per i meno tecnologizzati. Per onor di precisione, va detto che in questi giorni è difficile prendere la linea un po’ dappertutto, compresi centri prelievi e diagnostici privati. Provare per credere. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie