23 agosto 2019

Provincia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

16.07.2019

Assalti a Postamat, zero soldi e tanti danni

Transenne nell’area dell’esplosione avvenuta a Isola della Scala e che ha provocato seri danni FOTOSERVIZIO DIENNE
Transenne nell’area dell’esplosione avvenuta a Isola della Scala e che ha provocato seri danni FOTOSERVIZIO DIENNE

d Lino Cattabianchi Nicolò Vincenzi Un boato fortissimo alle 2.38 di lunedì notte, secondo le testimonianze «postate» sulla pagina facebook di Bussolengo: a quell’ora dovrebbe risalire l’assalto all’ufficio postale che si affaccia su via Foro Boario e via Santa Chiara. Poi, a Isola della Scala, la dinamica è stata la stessa: nella centrale via Cefalonia, un’esplosione ha squarciato il silenzio della notte. Anche in questo caso i malviventi, probabilmente gli stessi, hanno fatto saltare il Postamat. Ma in entrambi il colpo è andato a vuoto. Il primo tentativo, a Bussolengo, ha preso di mira lo sportello esterno del Postamat che si affaccia sull’angolo estremo, lungo via Santa Chiara, ma la cassaforte ha resistito e non è stato possibile agli assalitori impossessarsi delle banconote. Anche un successivo tentativo di entrare nell’ufficio, molto probabilmente, è stato interrotto perché più di qualche abitante ha sentito tutto, «compresi i bastardi dei ladri in fuga», come si legge in un’altra testimonianza online. Un’auto è stata sentita sfrecciare a tutta velocità per allontanarsi dalla zona dell’Ufficio che è stato lasciato in condizioni da non poter essere operativo per oggi. I malviventi hanno preso a mazzate una delle porte di ingresso su via Foro Boario, ma il cristallo antisfondamento, pur ridotto in mille pezzi, ha tenuto. Delle indagini si stanno occupando attivamente i carabinieri di Bussolengo, giunti sul posto per il sopralluogo. Per tutta la giornata di ieri l’operatività delle Poste di Bussolengo è stata azzerata, tranne la consegna delle raccomandate effettuata dal personale dalle 12 alle 13. E non si è perso tempo per ripristinare la situazione e poter far ripartire gli sportelli: la ditta cui era stato affidato il compito di rimuovere il cristallo del portoncino di ingresso già prima di mezzogiorno stava attivamente rimettendo le cose in ordine per far funzionare la porta. Qualche giorno in più, invece, ci vorrà per il bancomat che è stato smontato dal suo alloggiamento e che sarà al più presto rimesso in funzione. Le Poste di Bussolengo per la giornata di oggi dovrebbero riprendere a pieno regime con l’orario pieno, dalle 8.20 alle 19.05. Un buco nell’acqua, ma tanti danni, a Isola della Scala: il tentativo di furto allo sportello delle poste di via Cefalonia, ha provocato ingenti danni allo stabile che rimarrà chiuso per qualche giorno in attesa dei lavori di ripristino. I malviventi, quando erano le quattro del mattino, hanno fatto saltare in aria il postamat, ma una volta esploso hanno fatto l’amara scoperta: all’interno, fortunatamente, non c’erano banconote. E quindi, dopo il colpo andato male, i ladri sono fuggiti a bordo di un’auto di grossa cilindrata a mani vuote. Il boato nel cuore della notte ha messo però in apprensione i cittadini isolani che vivono nella zona, svegliati dal forte rumore dell’esplosione che ha mandato in frantumi sia lo sportello automatico che una parte del soffitto. Sul posto, una volta scattato l’allarme della filiale, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Isola della Scala, per effettuare il sopralluogo e i primi rilievi, e i vigili del fuoco per la messa in sicurezza dell’edificio. Gli uffici rimarranno chiusi almeno per tutta la giornata di oggi per valutare gli ingenti danni registrati pure a livello strutturale. I dipendenti, infatti, non hanno ancora ricevuto il via libera per accedere all’interno della struttura. Gli utenti potranno quindi rivolgersi, ma solo alla mattina, alla filiale della frazione di Pellegrina. L’orario di apertura al pubblico è dalle 8,30 alle 14. Gli sportelli più vicini, aperti anche al pomeriggio, sono invece quelli della sede di Bovolone. Le indagini, per ricostruire quanto successo la scorsa notte, saranno condotte dal nucleo operativo della compagnia di Villafranca e dalla sezione investigazioni scientifiche del comando provinciale di Verona. Al vaglio degli inquirenti ci sono ora tutte le videoregistrazioni delle telecamere presenti proprio davanti al postamat e quelle delle zone vicine. Isola della Scala, tuttavia, non è nuova a operazioni di questo genere: qualche mese fa era stato assaltato lo sportello proprio di Pellegrina. Era metà gennaio quando era stata forzata la porta della sala civica della frazione isolana. A quel punto i ladri avevano utilizzato delle mazze per fare un foro utile per raggiungere la attigua filiale delle poste. Anche in quell’occasione però si trattò di un tentativo non portato a termine. Una volta entrati nei locali, infatti, era scattato subito l’allarme che aveva messo in fuga i malviventi senza che potessero avvicinarsi alla cassaforte. Le picconate al muro avevano colpito una tubatura dell’acqua facendo allagare i locali e la filiale era rimasta chiusa per qualche giorno. •

Lino Cattabianchi Nicolò Vincenzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo le dimissioni del premier Conte, si è aperta la crisi di governo. Secondo voi, cosa è meglio fare?
ok

Spettacoli

Sport