domenica, 05 aprile 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

30.03.2010

Sei ragazzi e il più grande confessionale del mondo


 La Madonna di Medjugorie
La Madonna di Medjugorie

Oggi sono padri e madri di famiglia, ma da quando erano ragazzi hanno un appuntamento fisso con la Madonna. Sono Mirjana Dragicevic, Marija Pavlovic, Ivanka Ivankovic, Jacov Colo e Vicka Ivankovic, i sei «veggenti» di Medjugorje. C'erano loro, assieme ad altri due ragazzi del luogo, quel caldo pomeriggio del 24 giugno 1981 quando, sul monte Podbrdo, apparve la Madonna. L'indomani, sullo stesso luogo, si ritrovarono in contemporanea i primi sei: la Madonna aveva costituito il suo gruppo, dando ad ognuno un compito, e presentandosi come Regina della Pace. Da allora, grazie al passaparola dei pellegrini, il mondo si ritrova nel povero villaggio di Citluk, la frazione di Medjugorje, in Bosnia Erzegovina, che la Vergine ha scelto come parrocchia universale. La Chiesa, visto il perdurare del fenomeno, non ha riconosciuto le apparizioni: non promuove e non incoraggia per questo, cautamente, i pellegrinaggi ma raccomanda che ad accompagnare i pellegrini siano sacerdoti. Ed il mondo, con la tonaca addosso, è sintetizzato a Medjugorje, «il più grande confessionale del mondo»: è lì che Giovanni Paolo II avrebbe voluto essere, come lui stesso scrisse, se non fosse stato Papa. Ai sei veggenti sono affidate le preghiere per le anime del purgatorio (Marija), i non credenti (Mirjana), le famiglie (Ivanka), i malati (Jakov e Vicka), i giovani ed i sacerdoti (Ivan). Marija, Vicka ed Ivan hanno tuttora apparizioni quotidiane. La Vergine manda suoi messaggi al mondo attraverso Marija il 25 di ogni mese, e attraverso Mirjana il 2 di ogni mese. A quest'ultima appare il 18 marzo, giorno del suo compleanno, ad Ivanka il 25 giugno (anniversario dell'apparizione) e a Jacov il giorno di Natale. Bruna, con una veste grigia, di una bellezza che non è del nostro mondo: così è la Vergine dei Balcani scesa sulla terra per l'ultima volta nella storia «per completare quel che ho iniziato a Fatima» e per chiamare il pianeta alla conversione del cuore.P.D.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie