martedì, 25 febbraio 2020
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

19.01.2014

«L'Ulss 22 non è il fanalino di coda della trasparenza»

Alessandro Dall'Ora FOTO AMATO
Alessandro Dall'Ora FOTO AMATO

Mescolando la normativa sulla trasparenza e quella sulla corruzione, i dati di «Riparte il futuro», la campagna nazionale anticorruzione nelle aziende pubbliche promossa da Libera e Gruppo Abele, non sarebbero fondati e veritieri.
Lo sostiene l'Ulss 22, che secondo quel monitoraggio, appunto, sarebbe il fanalino di coda delle aziende sanitarie venete in termini di trasparenza, con un 11 per cento di punteggio calcolato sulla disponibilità di informazioni cui i cittadini possono accedere agevolmente in merito a nomine dirigenziali e piani di trasparenza e anticorruzione.
Secondo il direttore generale dell'Ulss 22 Alessandro Dall'Ora, i criteri del monitoraggio si basano solo su tre elementi: «La trasparenza dei vertici di indirizzo politico, la nomina del responsabile anticorruzione e il piano triennale anticorruzione, a fronte», spiega, «di un ben più complesso quadro che delinea il debito informativo di tutte le pubbliche amministrazioni. L'Ulss 22, inoltre», precisa il dg, «ha centrato, con performance ottima - buona, ben 17 delle 21 aree nell'ambito del Progetto Bersaglio, sistema di valutazione delle performance, elaborato e condotto dal laboratorio Management e sanità della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa, cui ha aderito la Regione Veneto, collocandosi ai primissimi posti».
Il monitoraggio di «Riparte il futuro», dunque, secondo Dall'Ora non è veritiero ed è denigratorio di un'azienda «ben consapevole di come trasparenza e corruzione siano elementi che vanno monitorati per garantire il corretto funzionamento della pubblica amministrazione».
Ed ecco come possono fare i cittadini per ricercare, sul sito internet dell'Ulss 22, i documenti presi in considerazione dal monitoraggio su trasparenza e anticorruzione. I curriculum dei componenti della direzione generale, ad esempio, si trovano nella colonna a sinistra del sito, scendendo alla sezione «Amministrazione trasparente», sotto la voce «Organizzazione».
Spostandosi, invece, sotto «Personale/Incarichi amministrativi di vertice» si può accedere ai relativi trattamenti economici. Per accedere ai documenti sull'anticorruzione, sempre nella sezione «Amministrazione trasparente», occorre scorrere giù all'ultima riga alla voce «Altri contenuti».
All'interno si apre la cartella «Corruzione». Qui è possibile vedere il nome del responsabile anticorruzione: il dottor Elmer Soffiati.
Per visionare il piano anticorruzione, invece, occorre tornare sulla homepage, spostarsi sulla colonna a destra in basso, cliccando sull'icona «Piano anticorruzione Ulss22», dove è pubblicato un avviso di consultazione che lo rende «fruibile a tutti i portatori d'interesse delle attività e dei servizI dell'azienda».M.V.A.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie