martedì, 20 agosto 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

05.06.2011

Hanno donato un parco giochi per ricordare il figlio perduto


 L'inaugurazione del parco giochi a Brenzone FOTOSERVIZIO AMATO
L'inaugurazione del parco giochi a Brenzone FOTOSERVIZIO AMATO

Dalle vittorie in barca a vela arriva un parco giochi per i bambini di Castelletto di Brenzone. Il tutto in ricordo del giovane Luca Avesani, tragicamente scomparso in un incidente in moto nel 2007 ad Avio, in Trentino.
Ieri a Castelletto, a un centinaio di metri a sud del Circolo velico, l'amministrazione guidata dal sindaco, Rinaldo Sartori, ha tagliato il nastro a un'opera pubblica «tanto attesa e tanto utile sia per i bambini di Castelletto che per quelli di tutto il comune», ha ribadito il primo cittadino. Alle 11.30, di fronte a un centinaio di persone e alla giunta quasi al completo, è stato inaugurato il piccolo parco che si trova in uno slargo del lungolago, a neppure 5 metri dalle acque del Garda.
«La particolarità di questo parco giochi», ha detto l'assessore al turismo, Paolo Formaggioni, «è che è stato finanziato e donato quasi per intero dalla famiglia Avesani, conosciutissima per il pastificio di Bussolengo». «Il progetto del parco giochi», ha ricordato Enrico Fravezzi, presidente della consulta della frazione, «era stato iniziato dal precedente Comitato di frazione di Castelletto e poi noi lo abbiamo portato avanti. Ma è stato solo grazie alla famiglia Avesani e alla bravura dei nostri velisti che è stato possibile realizzarlo».
Ma che c'entrano i successi sportivi in barca a vela con il nuovo parco, dotato di un grande scivolo, un paio di altalene, un cavallo a dondolo e piccole pareti ripide per le arrampicate dei bambini? A spiegarlo è Luca Modena, timoniere della splendida barca giallo-nera classe Protagonist, ormeggiata proprio dinanzi al parco e dal nome tutt'altro che casuale: Luca.
«La famiglia Avesani», ha spiegato il velista, «è appassionata di barca a vela e con Gianfranco e Luciano, parenti di Luca Avesani, io e Samuel Meoni abbiamo gareggiato e vinto la coppa nazionale nel 2010, oltre al primo Circuito nazionale di vela del 2011. Proprio con questa», ha aggiunto indicando lo splendido scafo. «Visti i nostri successi, portati avanti nel ricordo di Luca Avesani, scomparso a soli 37 anni», ha proseguito, «la famiglia Avesani ci ha chiesto se poteva farci un dono per ringraziarci. E noi abbiamo proposto di finanziare il parco giochi, necessario per Castelletto e voluto dall'amministrazione, dal Comitato di frazione e dalla Pro Loco». I coniugi Avesani, presenti alla cerimonia e commossi per le belle parole dedicate da tutti sia alla famiglia che al figlio, hanno voluto «rinnovare il legame con Castelletto e con il comune di Brenzone dove, ogni anno, trascorriamo le vacanze», hanno detto.
Dopo la benedizione di don Gabriele, parroco di Castelletto, la cerimonia è proseguita con musica e piatti di tortellini, cucinati sul lungolago in uno stand predisposto dalla famiglia Avesani.

Gerardo Musuraca
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sport