06 aprile 2020

Mondo

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.02.2020 Tags: Italia , animali , Amici di Noè , giornata nazionale del gatto

Festa nazionale del gatto, 10 milioni nelle nostre case

Oggi è la giornata del gatto, la festa nazionale di oltre 10 milioni di mici domestici nel nostro Paese

Ma partiamo dai numeri. Per i gatti la cui registrazione non è obbligatoria - riporta l'ottava edizione del dossier "Animali in città" di Legambiente - i dati dell’anagrafe restituiscono un quadro molto distante dalla realtà: sono censiti solo 602.421 animali, a dispetto di una stima di oltre 10 milioni di gatti nelle nostre case. 

 

 

Le colonie feline. La gestione delle colonie feline è uno dei punti su cui si concentra il report di Legambiente: cosa sanno e cosa fanno Amministrazioni comunali e Aziende sanitarie per la loro corretta gestione? Solo il 25,4% dei Comuni dichiara di monitorare le colonie feline presenti nel proprio territorio e da questi monitoraggi risulterebbero ben 17.160 colonie, con oltre 167.632 gatti e 13.442 cittadini impegnati (gattari e gattare).

Mentre è il 77,8% delle Aziende sanitarie a dichiarare il monitoraggio dal quale risultano 22.806 colonie monitorate, mentre sono registrate ben 40.534 colonie per 239.301 gatti.

Quali sono le Aziende sanitarie che risultano più amanti dei gatti (registrati in anagrafe)? Sul podio l’ATS Val Padana (Cremona e Mantova) con 1 gatto ogni 39 cittadini; l’ASL Rieti con 1 gatto ogni 44 cittadini; l’AUSL Modena con 1 gatto ogni 49 cittadini e l’AUSL Toscana Centro con 1 gatto ogni 54 cittadini.

 

 

Adozioni e sterilizzazioni. Interessante è il confronto su canili e gattili sanitari: solo il 16% dei Comuni (ma la percentuale sale all’88% per i Comuni capoluogo) dichiara di avere un canile sanitario, struttura essenziale per il pronto intervento in caso di ritrovamento di un cane ferito. Percentuale che cala di dieci punti nel caso dei gattili sanitari che sono presenti solo nel 6% dei Comuni e nel 36% dei Comuni capoluogo. Solo il 10% dei Comuni dichiara poi di avere fatto campagne di sterilizzazione dei felini, e solo il 6% di aver organizzato campagne per l’adozione dei gatti.

 

L'Enpa. L' Ente nazionale Protezione Animali, oggi festeggia con "Adotta un gatto", la guida pratica gratuita per chi vuole accogliere un gatto in casa: preparazione della casa, sterilizzazioni, vaccini, igiene, comunicazione, viaggi, socializzazione e tanto altro.

 

Scegliere di adottare un animale domestico significa infatti prendersi cura di lui per tutto il resto della sua vita, oltre ad essere un grande gesto d’amore perché, per quanto i rifugi possano essere accoglienti, la vita in famiglia è certamente più amorevole e avvolgente. È quindi importante farsi trovare preparati. 

Come comportarsi ad esempio se si ha già un altro gatto o cane in casa? Come contribuire alla corretta igiene del gatto? Cosa significa se il gatto ha le orecchie abbassate e le pupille tonde e dilatate?  "Adotta un gatto" vuole essere uno strumento gratuito per tutti per rispondere a queste e a tante altre domande che insorgono quando una famiglia decide di accogliere un gatto.

 

 

Afferma Marco Bravi, presidente Consiglio nazionale Enpa e responsabile Comunicazione: «Questa festa ci è sembrata quindi l’occasione giusta per mettere a disposizione di tutti uno strumento di informazione gratuita per aiutare gli amanti dei gatti a prendersi cura loro al meglio, con ancora più cognizione di causa. Bisogna infatti ricordare che, come tutti gli animali, anche i gatti hanno delle esigenze etologiche specifiche che vanno rispettate: dal cibo ed acqua forniti in quantità adeguate, dagli arricchimenti di arredo che gli consentono movimento e il gioco, senza dimenticare l’indispensabile relazione con le persone ma anche con i loro simili».

 

 

L’Enpa porta avanti campagne di informazione e sterilizzazioni sul territorio tutto l’anno prendendosi cura di decine di migliaia di gatti ogni anno. 

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie