18 settembre 2019

Mondo

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

15.03.2019

«Bella ciao» diventa
«Do it now» a difesa
dell'ambiente

La canzone «Bella ciao», storico brano simbolo della Resistenza e della lotta partigiana durante la Seconda guerra mondiale, è diventata l'inno «Do it now» (Fallo ora) che scandisce il Friday for future, la manifestazione su scala globale, ispirata dalla sedicenne svedese Greta Thunberg, e che nella giornata odierna coinvolge i giovani di tutto il mondo in difesa del pianeta soggetto a forti cambiamenti climatici.

 

In rete è tornato virale il video con il motivo cantato in coro da bambini belgi che era stato realizzato nel settembre 2012 per la manifestazione ambientalista Sing for the climate e che coinvolse 400 mila persone con grande audience e successo in Internet.

 

«Do it now» era stata allora presentata anche al primo ministro belga e proiettata durante l'ultima seduta plenaria della conferenza delle Nazioni Unite di Doha sui cambiamenti climatici, e come sette anni fa ora nel 2019 si rinnova la protesta grazie al movimento studentesco che chiede ai governi politiche più serie contro il riscaldamento globale. Il videoclip con la canzone è ormai il manifesto della nuova generazione che spera in un futuro diverso affidando il messaggio alla strofa: «Dobbiamo svegliarci, dobbiamo aprire gli occhi, dobbiamo farlo ora. Dobbiamo costruire un futuro migliore, e dobbiamo iniziare ora». 

Michela Pezzani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1