04 agosto 2020

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

31.07.2020 Tags: MILANO , Lav filma agonia mucca in un allevamento

Lav filma agonia di una mucca in un allevamento

(ANSA) - MILANO, 31 LUG - Sono immagini strazianti quelle diffuse dalla Lav, che ha filmato con una telecamera nascosta le ultime 12 ore di vita di una mucca, chiamata 4037, come il numero fissato al suo orecchio. Le riprese sono state fatte in un allevamento di Robecco d'Oglio, nel cremonese, già oggetto di due denunce da parte dell'associazione, nel 2019 e nuovamente, nel 2020. La telecamera nascosta filma l'agonia di questo animale, ancora cosciente, in quello che gli investigatori LAV hanno chiamato "recinto della morte": una speciale area all'interno della azienda dove - lo si vede nel video postato su Youtube - venivano tenuti animali morti.

 

«Le immagini di queste 12 ore di lentissima agonia - dice Cristian, attivista di Lav - sono un simbolo potente della nostra battaglia contro questo allevamento, e contro il sistema di sfruttamento che esso rappresenta». Dopo la denuncia fatta da Lav a fine 2019, c'era stato un blitz dei Carabinieri Forestali di Brescia e di Cremona, con il sequestro probatorio per 21 mucche, e il fermo sanitario per i restanti circa 400 animali affidati al Sindaco di Robecco d'Oglio. Tra le ipotesi di reato, il maltrattamento e l'abbandono di animali.

 

Poi, dopo qualche mese, una nuova denuncia da parte di Lav, per la quale ora «è urgente arrivare alla chiusura di questa struttura che continua a non rispettare le norme sul trattamento degli animali e le minime condizioni igienico sanitarie - dichiara il dg Roberto Bennati - l'associazione continuerà a battersi legalmente, pubblicamente, per dare giustizia agli animali vittime delle sofferenze documentate e per ristabilire il principio di legalità delle norme nazionali e comunitarie calpestate nella loro applicazione in questa struttura». 

ANSA
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie