11 luglio 2020

Italia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

24.03.2020

Conte: multe
fino a 3.000 euro
per chi va in giro

Il premier Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, alla fine del consiglio dei ministri, illustra il nuovo decreto. E annuncia ulteriori sanzioni per chi non rispetta il divieto di spostarsi, con multe da 400 a 3.000 euro. Ma, aggiunge, «la maggioranza dei cittadini rispetta le regole». «Non c’è fermo amministrativo per i veicoli, solo le multe», ha chiarito.

 

Quanto alle Regioni, queste possono decidere norme più restrittive: «Abbiamo regolamentato anche in modo lineare i rapporti tra gli interventi del governo e le regioni, i presidenti delle regioni e province autonome possono adottare anche misure restrittive e se nel caso più severe ovviamente rimane la funzione di coordinamento del governo», ha detto Conte.

 

Quanto alla data del 31 luglio, «è uno spazio teorico - spiega - dell'emergenza, data che avevamo individuato già a fine gennaio, e non è una proroga del decreto. L’emergenza sanitaria che abbiamo dichiarato a gennaio è fino al 31 luglio, questo non significa che le ultime misure restrittive saranno prorogate fino a quella data. Anzi siamo fiduciosi che prima di quella data torneremo alle abitudini di prima, anzi a un migliore stile di vita. Quello che sta succedendo ci renderà migliori».

 

Il premier Conte ha assicurato che la filiera alimentare e i carburanti sono sempre garantiti.

 

---

A Palazzo Chigi è in corso il consiglio dei ministri che ha all’ordine del giorno un decreto con nuove misure urgenti per contrastare il coronavirus. Nella bozza in esame è prevista l’adozione di norme «per periodi predeterminati, ciascuno di durata non superiore a 30 giorni, reiterabili e modificabili anche più volte fino al 31 luglio». Previste sanzioni amministrative da 500 a 4.000 euro per chi viola la stretta e anche lo stop di 30 giorni delle attività commerciali. Il premier Conte anticiperà a domani pomeriggio l’informativa alla Camera in un primo momento prevista per giovedì mattina. Confronto governo-sindacati sulla sicurezza nelle fabbriche.

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie