24 agosto 2019

Cultura

Chiudi

15.03.2019

Visioni della Lessinia e dei parchi americani

Una foto di Santinato: canyon nei parchi americani
Una foto di Santinato: canyon nei parchi americani

La Galleria Giustizia Vecchia, ospitata nella Chiesa di Santa Maria della Giustizia Vecchia di piazza San Zeno, presenta fino a domenica 17 una mostra collettiva a cura di Anna Ballini e Giulia Abbondati. Sono in esposizione opere di alcuni artisti già affermati e di uno emergente. Giorgio G. Adami propone delicati oli su tavola dedicati ai fiori come un preannuncio di primavera. Roberto Leorato dipinge variopinti paesaggi su cartone. Usa acrilico diluito con acqua da sembrare acquerello. In mostra anche sculture astratte di gesso pigmentato con inserti in ottone e fibre vegetali. Alessandro Minio è un acquarellista di Lazise che si ispira ai paesaggi di Massa Carrara con le imponenti cave di marmo in una atmosfera di azzurro. Iperrealismo per Giuliana Ruga con l’olio su tela “Ciliegie” che sembrano pronte per essere assaggiate. Inoltre, dipinge su corteccia di betulla suggestivi scorci di mare calmo o in tempesta. Alberto Salmoiraghi di Bergamo usa una tecnica mista-collage, disegno con fusaggine e foto per volti umani particolarmente espressivi. Raffaele Salvaro lavora su assi di legno antiche per travolgenti onde di mare. Francesco Savinelli è di origine romana ma vive a Bergamo. Il suo astrattismo in tecnica mista predilige l’incrocio di colori molto accesi. Michele Tale è affascinato dalla Lessinia con i suoi straordinari colori. Visioni da sogno che fanno desiderare una passeggiata in questa incantevole bellezza. Di Tiziana Mazzucato, insegnante all’Accademia del Tempo Libero, quadri ad olio. Uno rappresenta una mano che muove i fili di una marionetta stile de Chirico. Luigina Turri esegue opere astratte con collage di carta a cui aggiunge stoffe e intonachino. Artista emergente è Marco Cesaro, autore di formelle in altorilievo ispirate a storie e a personaggi mitologici, che coniugano modernità e tradizione. LA GALLERIA SPAZIO,6 di via Santa Maria in Organo,6 propone fino al 23 marzo “Arte in Galleria 2019”. Sono state scelte opere di Ettore Beraldini, Angelo Bordiga, Bruno Ceccobelli, Nini Consolaro, Sergio Dangelo, Marco Del Re, Carlo Dominici, Guido Farina, Innocente, Raimondo Lorenzetti, Mancino, Ulderico Marotto, Amedeo Maugeri, Alessandro Milesi, Giorgio Olivieri, Domenico Purificato, Sergio Ragalzi, Matilde Sartorari, Pio Semeghini, Sosa Diaz, Antonio Tamburro, Aldo Tavella, Guido Trentini, Luigi Zago, Giuseppe Zancolli, Sergio Zandonella, Moreno Zoppi. Si possono spigolare alcuni lavori. Di Lorenzetti “Vita in città” con alcuni personaggi intenti ai giochi. Lieve il “Paesaggio in Valpolicella” della Sartorari. Paola Marchiori affascina con il suo “Paesaggio industriale” costruito con raffinati rapporti di volume. Voglia di profumi ne “Il giardino di via Sirtori” di Tavella. Attualissimo Sosa con “Immigrazione” dove piccoli uomini di colore nero si addensano come formiche. Farina propone “Viareggio” (certo la città di un tempo, senza il brulicare di turisti) e “Omaggio a Filippo Lippi” dedicato alla maternità. Bellissima la “Natura morta” di Zancolli. Si esibisce nel suo splendore la “Venezia” di Milesi. La magia di un territorio sconfinato è oggetto delle foto a colori di Lanfranco Santinato, esposte nella mostra “Terre d’America” a cura di Laura Cicci De Biase, a Casa Caffè Mazzanti, piazza delle Erbe,32, fino al 6 aprile. Non si tratta solo di un viaggio turistico, ma dell’anima, dedicato alle emozioni che suscitano i parchi dell’Ovest degli Stati Uniti d’America, del Nevada, dell’Arizona, dello Jutah. L’artista-fotografo è stato colpito dagli spazi enormi, dalla bellezza del lavoro del tempo e degli agenti atmosferici che hanno modellato il paesaggio fatto di deserti e di montagne. Particolari alcune foto del letto di un fiume che penetra tra le rocce. •

Vera Meneguzzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1