25 febbraio 2020

Cultura

Chiudi

12.09.2014

Ritrovate le foto di Antonioni per il suo primo film sul Po

Una delle foto del Po scattate da Michelangelo Antonioni nel 1939
Una delle foto del Po scattate da Michelangelo Antonioni nel 1939

Foto inedite del Po scattate dal regista Michelangelo Antonioni per un film sul fiume. «Tra le carte di mio padre Carlo Alberto sono venute fuori foto mai viste prima, scattate da mio zio Michelangelo alla fine degli anni Trenta, quando pensava a un film o a un documentario sul Po e la vita dura dei suoi abitanti», racconta Elisabetta, l'unica nipote del regista che nel 2011 ha fondato l'Associazione Michelangelo Antonioni. Le foto saranno mostrate per la prima volta a Treviso al festival Sole Luna Treviso Doc Film(15-21 settembre). Gli scatti in bianco e nero furono pubblicati sul numero 68 di Cinema del 25 aprile del 1939 a corredo di un articolo scritto dal giovane Antonioni (era nato a Ferrara il 29 settembre 1912), «Per un film sul fiume Po». Nel 1943 Antonioni decise di girare un documentario sul fiume Po a Porto Tolle, ma la guerra glielo impedì. Rimise mano al documentario nel 1947, «scoprendo che quasi la metà della pellicola girata era andata perduta» racconta Elisabetta Antonioni parlando di Gente del Po che fu l'esordio di Antonioni, il suo primo cortometraggio: sul Po tornerà al primo film, Cronaca di un amore con Lucia Bosè, del 1950.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie