25 febbraio 2020

Cultura

Chiudi

02.05.2019

«La porta del tempo», Caldana fa scoprire la spiritualità nell'arte

«Tele originali, che sciolgono ogni struttura formale, quali rappresentazioni sospese in un'atmosfera generata da tinte che raccontano all’osservatore di abbandoni, e di emozioni che parlano di una visione sentimentale diffusa».

Sono le opere dell’artista veronese Claudio Caldana - qui descritte dalla storica dell’arte Marifulvia Matteazzi Alberti – in mostra fino al 5 maggio nella sala mostre del Polo chirurgico Confortini (ospedale di borgo Trento). Dal segno figurativo ai primi approcci astrattisti, l’allestimento offre uno squarcio su tutte le tappe evolutive dell’autore, di cui la tela “Musica maestro!”, al centro dell’esposizione, rappresenta la migliore sintesi tecnico-stilistica. Un’immagine che cattura anche i visitatori di passaggio, in quanto esprime tutta la spiritualità dell’arte e, in particolare della musica, tradotta nelle diverse possibilità della materia, dalle tessere che compongono lo strumento ad arco (un violino, o forse un violoncello), agli Swarovski che ne disegnano le corde.

Altro appuntamento con l’artista originario di Povegliano - che ha all’attivo 180 mostre in gallerie e palazzi – il 2 maggio, alle 17, nello showroom Surgeri, in via Barsanti (zona Bassona), dove nell’ambito di un’altra sua esposizione, Caldana proporrà una performance esclusiva intitolata “La Porta del Tempio” (seguita da musica e rinfresco), cui parteciperanno il direttore del museo del Palazzo Ducale di Mantova Peter Assmann e Sergio Pajola, dell'associazione MozArt.

L’installazione dell’opera è frutto di una fase progettuale e di ricerca, portata avanti con i mezzi espressivi della contaminazione, che ha portato alla stesura di pensieri in alcuni casi visibili all’interno della stessa. 

Francesca Saglimbeni
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Qual è secondo voi la Grande opera più urgente per la città e che vorreste vedere realizzata per prima?
ok

Necrologie