05 luglio 2020

Cultura

Chiudi

26.01.2020

«I nuovi tuffi di
Massimo Ridolfi»
oggi al Minotauro

Una delle opere di Ridolfi
Una delle opere di Ridolfi

Espone ancora fino a questo pomeriggio, alla libreria Il Minotauro, l’artista scaligero Massimo Ridolfi. Segno enigmatico e insieme profetico, colore deciso e al contempo poetico, Ridolfi, 40 anni, è uno degli allievi «speciali» della scultrice Piera Legnaghi, che da vari anni lo accompagna in un percorso di conoscenza personale e maturazione artistica giunti a traguardi - come questa personale dal titolo «I nuovi tuffi di Massimo Ridolfi» - in grado di fare scuola.

 

L’Arte cura, titola un saggio della stessa Legnaghi. E con le sue tele in acrilico e tecnica mista, Massimo ne è un esempio lampante. «Quando ha messo per la prima volta piede nel mio studio si è mostrato subito molto curioso e interessato a tutto: era attratto dall’ambiente e dal materiale da usare», spiega la sua “nutrice” artistica. Che lo ha cioè allevato, valorizzandole le già innate capacità espressive.

 

Da allievo, Massimo è in breve tempo diventato un disegnatore e pittore con un tratto e tecnica di stesura del colore suoi propri: dalle iniziali figurine stilizzate, eseguite in tutta velocità e sicurezza, rappresentanti sagome femminili (sottile intuizione quella circolarità che pare voler scandire forme e ruoli della donna), alle pennellate che danno vita a personali arcobaleni, in cui tra i toni accesi del blu e fucsia, troviamo anche una curiosa fascia di nero. Sarà per dirci che la tavolozza delle diversità assomiglia a quella dei colori? Una mostra capace di offrire sguardi nuovi (sulla natura, il mare, la figura umana), meritando a sua volta nuovi sguardi.

Francesca Saglimbeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie