29 marzo 2020

Cultura

Chiudi

29.01.2020

Lucia di Lammermoor, elegante e credibile come non mai

Lucia di Lammermoor, ha inaugurato domenica pomeriggio la stagione del Filarmonico.

Onore al merito della Fondazione Arena per aver realizzato uno spettacolo come dovrebbe essere l’opera oggi: tante eccellenze artistiche riunite assieme, eleganza, consumata esperienza per tenerla al riparo dalle ingenuità culturali. Le scene di Alfredo Troisi sono bellissime, essenziali ma efficaci, elegante la regia di Renzo Giacchieri.

 

Mai visto una Lucia più credibile (anche meglio della prescrizioni del libretto), un Edgardo più maschile nel compiere il suo ruolo di innamorato sincero. Da quando compie le sue scelte la signora Gasdia è difficile cogliere una scelta vocale sbagliata, ma davvero questo cast è formidabile. Ruth Iniesta (Lucia) possiede agilità, potenza, grande padronanza tecnica. Capace di dosare bene filati e fortissimi, ma anche tutti i passaggi intermedi.

Ci ha regalato una stupenda scena della pazzia e una morte in scena da manuale. Enea Scala (Edgardo) è un tenore dalla voce piena, un bell’uso dei fiati. Alberto Gazale è un baritono dalla voce importante, ha interpretato ottimamente il ruolo di Enrico. Ottima anche la voce di basso di Simon Lim nel ruolo di precettore di Lucia. Eccellente il flauto della scena della pazzia. Il suo suono celestiale è associato da Donizetti al monologo dell’assassina, per seguire la sua progressiva dissociazione mentale e offrire il segno della mancanza della colpa. Bravi tutti, corni, fagotti, oboi, archi. Una tavolozza timbrica del paesaggio dell’anima. Deus ex machina di questo complesso ingranaggio è stato il direttore Andriy Yurkevich, pienamente consapevole di quanto l’uso dell’orchestra e delle sue possibilità drammatiche sia frutto di ciò che Donizetti ha imparato dagli autori del classicismo viennese.

 

Nutritissimo pubblico, competente e partecipe, con tanti applausi a seguire i momenti più eccelsi di ogni interprete.

Elena Biggi Parodi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie