20 luglio 2019

Cultura

Chiudi

04.12.2018

Tornano le Libriadi per far amare la lettura

La presentazione FOTO MARCHIORI
La presentazione FOTO MARCHIORI

«In una società dove tenere in mano un cellulare per attingervi ogni sorta di informazione, sembra ormai diventato la regola, la lettura di un libro deve rimanere uno spazio di crescita personale per ciascuno di noi». Non ha dubbi Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona, nel presentare l’undicesima edizione delle Libriadi a studenti e insegnanti riuniti a Palazzo Scarpa, per il via al progetto promosso dall’Associazione librai veronesi di Ali Confcommerico, con il presidente Paolo Ambrosini, Leonardo Rigo della Direzione Territoriale Verona e Nord Est Banco BPM (main sponsor dell’iniziativa) e il docente Giuseppe Venturini per l’Ufficio Scolastico. Un percorso, le Libriadi, nato per educare e invogliare le giovani generazioni alla lettura in modo giocoso, «che in un paese come l’Italia, culla della cultura mondiale, dovrebbe costituire un evento consueto. Quando invece», commenta Arena, «sul piano della lettura siamo sempre ultimi». Senza sapere che leggere un buon libro, «può fare la differenza anche, e soprattutto, nel mondo imprenditoriale, perché, se l’imprenditore è chiamato a cercare soluzioni veloci, trovando per questo ausilio nelle nuove tecnologie», ha aggiunto Ambrosini, «per arrivare a risposte adeguate, deve prima saper compiere un’analisi critica dei fenomeni». Un processo al quale «i nostri ragazzi non sono più abituati, e che si conquista con la lettura». Questo il contributo di Libriadi alla scuola, «che per il 2018-2019 vede già iscritti tremila alunni di scuole primarie e secondarie», ha detto Ambrosini, di recente ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ne ha condiviso la preoccupazione per la dispersione della lettura nei percorsi scolastici. A ogni studente sarà a breve recapitato un libro da leggere e discutere in classe. Sui temi del testo, si terranno momenti competitivi, l’Olimpiade del libro, Logo e Titolo, Adotta un autore, Maratonina di lettura, ed eventi collaterali più creativi e ludici, quali laboratori e incontri con gli autori. In aprile arriveranno per l’occasione Lodovica Cima, Elisa Cordioli, Davide Conati, e fra gli altri Luca Azzolini, Jacopo Olivieri, Pierdomenico Baccalario, Paolo Zannoner, Andrea Franzoso, Carlo Greppi, Giuseppe Catozzella. E c’è il progetto della società Chievo «Giovani Cronisti», da sempre ospitata nella kermesse di Libriadi, per fare incontrare scuola e mondo del pallone tramite incontri con sportivi di fama, ogni giovedì allo stadio. «Grande ruolo, nel ritorno alla cultura libraria», ha chiosato Ambrosini, «rivestono i commercianti di libri, alla cui formazione Ali Confcommercio è sempre vicina con la scuola per librai». •

F.Sag.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1