14 dicembre 2019

Cultura

Chiudi

24.10.2019

Crossbone Gundam a Lucca Comics

  Crossbone Gundam
Crossbone Gundam

Sui blog di settore è atteso come una delle novità assolute dell’anno nell’ambito dei manga. «Mobile Suit Crossbone Gundam» è il volumone unico - oltre mille pagine - che verrà presentato nella mattinata di domenica 3 novembre a Lucca Comics da RW - Goen editrice, curatrice dello sbarco in Italia del sequel del lungometraggio «Mobile Suit Gundam F-91» di Yoshiyuki Tomino, che ne è ideatore e regista. La serie originale, che ha molti fan in Giappone e non solo, è stata pubblicata tra il 1994 e il 1997 sulla rivista «Shonen Ace» di Kadokawa disegnata da Yuuichi Hasegawa e quindi in sei volumi. L’operazione ambiziosa di Goen, vissuta come una sorpresa al suo annuncio durante il Comicon di Napoli lo scorso aprile, ha un cuore anche veronese. La traduzione italiana è stata infatti affidata a Ginevra Morelle, giovane residente nel villafranchese, appassionata di manga e di Giappone, dove ha vissuto alcuni anni perfezionando la conoscenza della cultura e della lingua. Le avventure di Crossbone Gundam (conosciuto dagli affezionati anche come Gundam pirata) verranno dunque per la prima volta tradotte in italiano, in un’edizione unica cartonata, pensata per il mercato dei collezionisti e per le librerie oltre che per i normali circuiti delle fumetterie, in vendita a 49,95 euro. L’opera è ambientata una decina di anni dopo le vicende di F-91, nell’anno 133 dell’Universal Century. Tobia Arronax è uno studente in scambio di una colonia terrestre diretto verso una delle colonie di Giove; la nave su cui viaggia viene attaccata dai pirati spaziali della Crossbone Vanguard. Tobia, salvato da uno dei pirati e portato a bordo della loro nave, scoprirà che l’impero di Giove intende attaccare la Terra e rimarrà a combattere a fianco dei pirati. Questo unicum proposto da Goen vuole essere una celebrazione per i 40 anni di Gundam, la cui prima serie risale al 1979. Per gli appassionati, sarà disponibile anche in cofanetto da collezione a 79,95 euro, con il blue ray di «Gundam F91», sei cartoline con annullo filatelico e un poster, in collaborazione anche con Gundam Italian Club e distribuzione a cura di Terminal Video. L’editrice Goen non è nuova alle operazioni di recupero di manga dalla produzione di nicchia di grandi autori. Rientra tra questi l’uscita dei tre volumi (il primo appena pubblicato, euro 6,95) de «La canzone di Apollo» di Osamu Tezuka, pubblicato in Giappone nel 1970 e ora tradotto per la prima volta in italiano, sempre da Ginevra Morelle. Dello stesso autore, i più noti al grande pubblico Astroboy (1952), Kimba (1950) e Principessa Zaffiro, edito in Giappone nel 1953. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1