20 aprile 2019

Ultima Ora

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.04.2019

Imma ed Eva presto spose: "Pronte a dare il nostro amore a un figlio adottivo''

Questo video non può essere visualizzato.
Non si è accettata la cookie policy.

La data è stata fissata, il 19 maggio, così come è stato scelto il celebre wedding planner Enzo Miccio come regista dell'evento. Ma l'unione civile di Imma Battaglia ed Eva Grimaldi non sarà solo una grande festa. "Eva parla di matrimonio perché è una romantica, ma in Italia il matrimonio per le coppie omosessuali non esiste", mette subito in chiaro Imma, manager informatica, consigliera comunale di Sel con la giunta Marino e attivista lgbt. "La nostra unione civile sarà pubblica e politica, per mandare un messaggio a chi, come è successo a Verona, difende una famiglia 'tradizionale' a scapito di tutte le altre". "Questo è proprio il momento di metterci la faccia", puntualizza Eva, "perché viviamo in un mondo ancora ostaggio dei pregiudizi". Dopo tre anni dalla legge sulle unioni civli sono ancora tante le battaglie da portare avanti, una su tutte quella per le adozioni da parte di coppie omosessuali. "Noi siamo pronte a dare l'amore a un bambino", afferma Grimaldi, "ma non saremo mamme-nonne", specifica Battaglia. Il loro impegno? Mettersi a disposizione delle case famiglia e magari prendere con sé un adolescente bisognoso "di quell'amore che una coppia omosessuale è fortemente in grado di dare".

 

Camilla Romana Bruno
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

AI nuovi nati in regalo la bandiera veneta: l'ok del comune. Siete d'accordo?
ok