10 agosto 2020

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

04.09.2018

Teatro, corsi e cene: partecipare è bello

Il Canto della Stella in preparazione al Natale
Il Canto della Stella in preparazione al Natale

La vita del Circolo Noi consiste nel manifestare quel che lo anima: e cioè vivere il tempo libero in amicizia secondo lo spirito evangelico, diffondendolo anche all’interno della comunità. «Tra i vari momenti», spiega Laura Agnoli, «ricordiamo la presenza del gruppo teatrale “I Guitti del Noi di Lazise”. Sono tutti appartenenti al Circolo e, ogni anni offrono al pubblico una nuova commedia in dialetto che, in seguito, portano nei teatri della zona. «E' un'occasione di aggregazione delle famiglie di Lazise, con partecipazione di persone dei paesi limitrofi. Il ricavato delle offerte viene spesso devoluto in beneficenza». Quest’anno ad esempio, il gruppo teatrale, ha partecipato al progetto «Voga» per ragazzi con disabilità dei canottieri di Bardolino, offrendo, interamente, un galleggiante anti ribaltamento per imbarcazioni. Riprende la parola Luciano Caffeo per ricordare che «sono stati organizzati anche dei tornei di calcio a sette con la partecipazione di una dozzina di squadre. Cerchiamo di organizzare domeniche pomeriggio per famiglie e bambini». Ad esempio: portando sul palco favole animate dai ragazzi (Cappuccetto Rosso, Biancaneve e i sette nani, La felicità delle stagioni) o con «Mani in pasta» insegnando ai bambini a preparare tagliatelle, tortellini, biscotti, dolci ecc... «Collaboriamo da qualche anno con l'associazione “Exodus” di don Mazzi; si ripeterà questo evento anche quest'anno: la carovana farà sosta qui da noi per tre giorni. Domenica 9 settembre, la messa in parrocchia celebrata da don Mazzi e nel pomeriggio al Centro Giovanile ci sarà lo spettacolo finale del gruppo Exodus». Una volta all'anno, ricorda Caffeo, «organizziamo con il gruppo missionario di Colà la “Cena Multietnica”: consiste nel raggruppare le famiglie dei vari popoli, presenti nel nostro territorio, che preparano piatti tipici delle loro terre. Il nostro contributo è quello di preparare e mettere a disposizione i nostri ambienti e provvedere a cucinare un piatto italiano», Da tre anniil Circolo organizza «Agorà». «È una manifestazione durante la quale le persone del territorio che hanno dei talenti naturali, colgono l'occasione per mostrare al pubblico i loro elaborati. Qui nel salone chi è capace di ricamare, scolpire, dipingere, poetare, fare teatro, serigrafie, diorami e chiunque sappia fare qualche particolare lavoro, può mostrarli al pubblico», aggiunge Luciano Caffeo. La manifestazione occupa due giorni: «Il sabato sera con il Gruppo musicale dei Senza fissa dimora e la domenica pomeriggio con il gruppo dei nostri ragazzi Alessandro, Massimiliano, Luca e altri amici per una musica più moderna». E conclude: «Una volta all'anno organizziamo e offriamo il Pranzo dell'Amicizia. È un momento di aggregazione per le famiglie, specialmente per le persone sole, anziane e tutti coloro che si sentono parte della comunità. Coinvolgiamo anche gli ospiti della casa di riposo, coloro che sono in grado di partecipare e i nostri volontari che garantiscono il servizio di trasporto». • G.B.M.

G.B.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Giochi, sport e idee:
si cresce insieme
Noi al Centro,
qui si fa
tutto insieme
La Fonte, il laboratorio dell’amicizia
L’unione fa la differenza
Decisivo il ruolo dei laici
A Bionde metà del paese è con Noi
«Famiglie, abbiamo bisogno di voi»
Vince il senso della comunità
Tarmassia si muove al ritmo del Noi
«Un Circolo che
unisce e aiuta»
Sempre aperti e
sempre pieni di idee
«Una comunità che partecipa»
La fede? Fiorisce anche al bar
San Vito ruota
attorno alla «Cimice»
«Il Circolo unisce tutti i gruppi»
«Casa Mia», amicizia senza confini
«Il Noi, valore
indispensabile»
Gli amici del campeggio siamo Noi
La sfida del Noi: ripartire dai giovani
«Le famiglie, la nostra anima
e base dell’attività del Circolo»
Tante idee nel
segno di
don Guerrino
Giovani, anziani e
«lontani» l’importante
è partecipare
Unità nella fede, una
sfida vinta: «Il Noi vuol
dire partecipazione»
Due paesi che
lavorano
per «Uno»
Tregnago, è qui la grande bellezza
«Il Noi è il braccio operativo
Si educano gli onesti cittadini»
Quelli di Pozzo,
un Ponte fra
generazioni
«Il Noi può offrire
opportunità anche
lavorando con i gruppi»
Noi Balconi,
ecco dove il
paese s’incontra
Nuova chiesa,
sfida pastorale
«Il Sole»
mette i giovani
sempre al centro
Il Noi, il nostro luogo d’incontro
«Sei più», ma
il Circolo si
merita un nove
«Camminiamo
insieme al Noi»
Ca’ di David,
tante idee per
«vivere» il Noi
«Qui sai che ti puoi fermare»
Poggi: «Questa
è la casa
delle famiglie»
«Il Noi aiuta a creare relazioni»
Dall’oratorio al bar,
qui tutti si sentono
come a casa loro
«Un luogo
accogliente
per tutti»
Nella «casetta»
il Noi continua
a crescere
La fede
si rafforza
con i campi
Angiari, quelli
del Noi sono
una garanzia
L’accordo e
l’amicizia ci
fanno crescere
Dolcè, un quarto
di secolo da
protagonisti
Qui si mette
in circolo
il meglio
Circolo Noi,
ripartenza grazie
alle donne
Barbara e Cristina:
noi ci siamo. Franco:
«Aumentati i giovani»
Il Noi, grandi
cose con umiltà
e impegno
Dalla Befana al Grest
e al Palio un anno
vissuto intensamente
Novaglie, il
«Noi» è sempre
in movimento
Lavorare
insieme
per crescere
Corsi, idee,
proposte a misura
di famiglie
Alleati per far
crescere il paese
Lo spirito del Noi:
al centro
della comunità
Dal country a
triathlon,
largo alle idee
Allo Stadio
il gioco di squadra
mette le Ali
«Un ambiente
sereno
per i figli»
Spazi e idee,
il «Noi» fa
crescere Casette
«È un ponte
con la comunità»
Passioni e tempo libero moltiplicati per tre
Catechesi, le
famiglie al centro
Salus, il primo
ad accettare
la sfida del Noi
Salizzole, quelli
del Noi hanno
fatto tredici
«Il Circolo e i volontari
sono già il nostro futuro»
San Rocco, la grande
famiglia del «Noi»
Grest e campi scuola
si fanno in tre a Marano
«Carnevale e sagra,
Fagnano siamo Noi»
«Un super grazie
a chi crede in
questa realtà»
«Per divertirsi
il cellulare
resta a casa»
«Se non ci fosse il
Circolo si dovrebbe
inventarlo»
«C’è un sentire comune
fa bene anche alla fede»
Tante idee per
frenare la fuga
della gioventù
Erbè, la rinascita
e tante idee
per crescere
«Presenza significativa
Il Circolo serve a tutti»
Corno-San Vito,
insieme non
solo per sport
«Il Circolo
è la nostra
frontiera»
Tomba Extra,
uno spirito
da protagonisti
«Siamo un ponte
fra strada e chiesa»
Gli adolescenti al
centro: «Sono
la nostra priorità»
Giovani e adulti,
a Soave si
sono fatti in due
«Partiamo dalla
famiglia per
diffondere la fede»
Vicini nel segno
dell’Amicizia anche
quando l’età avanza
«Noi», lo spazio
dove si cammina
insieme
Casa don Bosco, la vita
comune che fa crescere
Non solo «bar dei
preti» ma una
palestra di vita
«La Sorgente», tanto calcio ma non solo
«Siamo un condominio
al servizio dei ragazzi»
Al «Noi» le volontarie
fanno la differenza
«Un ambiente familiare
che dà fiducia ai genitori»
Il primo impegno?
Aiutare la comunità
«Noi», il volontariato che fa bene a Lazise
Teatro, corsi e cene: partecipare è bello
«Coinvolgere
i genitori così il
Circolo è di tutti»
San Martino,
il Noi moltiplicato
per cinque
Ivano e Lauro
sono la
memoria storica
«Senza sede,
ogni luogo è
occasione d’incontro»
A Illasi il miglior
investimento
è la famiglia
«Noialtri», sport
e gite per
fare gruppo
Don Luigi: «Lavoriamo
insieme per
la gioventù»