12 dicembre 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

30.06.2019

«Il Sole»
mette i giovani
sempre al centro

Il presidente del Circolo, Adriano Cordioli, è stato presente sin dagli esordi della realtà associativa all’interno della parrocchia e, perciò, conosce perfettamente la nascita e lo sviluppo del Circolo Noi. «Si può dire, senza tema di smentita», spiega Cordioli, «che a Rosegaferro gli anni ’80 e i primi anni ’90 hanno visto un associazionismo parrocchiale abbastanza informale ma originale. Un gruppo di genitori, bambini, ragazzi ed adolescenti autodefinitosi “Ragazzi d’oro”, nei limitatissimi spazi allora a disposizione all’interno della canonica, vivacizzava il sabato sera e la domenica della comunità, con giochi, animazione e tanti tantissimi lavoretti manuali soprattutto in occasione delle grandi feste cristiane». Alla penuria degli ambienti pose rimedio il parroco don Silvio Cordioli, che avviò la realizzazione di un nuovissimo Centro Familiare parrocchiale con «scuole di catechismo e ricreatorio», ricorda il presidente. «La prima pietra fu posata da mons. Attilio Nicora, vescovo di Verona, il 20 settembre 1993. I “Ragazzi d’oro”, sulla spinta di don Silvio e con l’instancabile impegno del compianto Angiolino Cordioli, furono oggetto di una metamorfosi dalla quale nacque il primo nucleo, formato da quindici fondatori, che sottoscrissero e registrarono presso l’autorità competente l’atto costitutivo del “Circolo Il Sole” che aderiva all’Anspi (Associazione Nazionale San Paolo Italia). Siamo nel 1995 e, da allora, parte la "tradizione" di sottoscrivere annualmente la tessera del Circolo, allora Anspi e oggi Noi Associazione, tradizione che ci ha sempre permesso di avere tra i 500 ed i 600 soci». Davvero grandi numeri, quindi, soprattutto per una realtà come quella di Rosegaferro. «Il Circolo Il Sole», racconta il presidente, «da subito ed in piena armonia con don Silvio, cura e gestisce il nuovissimo Centro familiare parrocchiale, lo stabile dotato di aule per catechismo modulabili, saloni per riunioni, sala polifunzionale nell’interrato. Negli anni successivi viene dotato di una retrostante area verde e piastra polifunzionale diventando il punto di riferimento non solo per la Parrocchia, per il Circolo, per tutte le associazioni della comunità che necessitavano di spazi, ma anche per le riunioni istituzionali informative dell’amministrazione comunale che, prima della costruzione della bellissima baita da parte degli alpini, non aveva nella frazione nessun edificio comunale in grado di ospitare assemblee pubbliche». Questi gli inizi del Circolo. Veniamo all’attualità con le iniziative e la vita del Noi. «Il direttivo che lo gestisce è formato da 17 componenti che esprimono tutte le fasce di età, dai giovanissimi neo maggiorenni ai ragazzi o giovani neo genitori e genitori; c’è anche un gruppetto che rappresenta la continuità perché è presente fin dall’atto costitutivo dell’associazione. L’intento è stato fin da subito quello di offrire ai nostri ragazzi una positiva esperienza dell’oratorio a fianco della chiesa, del catechismo e del gioco, della messa e dell’animazione. «Negli stessi spazi del catechismo, in tempi diversi, si possono vivere svago e divertimento: infatti organizziamo la festa di carnevale, il capodanno, i laboratori manuali, le tombole, i tornei, Pasquetta e biciclettate. E poi come non ricordare il Grest, dove i bambini crescono e diventano animatori responsabili, ragazzi e ragazze che con la Settimana della convivenza imparano ad organizzare le loro giornate in piena autonomia, futuri volontari, futuri cittadini responsabili? Ma anche altro trova realizzazione all’interno del Circolo: i corsi di ginnastica per tutte le fasce di età dal lunedì al venerdì sera; un gruppo di signore realizza i decori natalizi che serviranno per allestire la bancarella di Natale; mamme e bambini si trovano nel pomeriggio delle domeniche prenatalizie per realizzare con decoupage e materiali poveri regalini o decori per la casa. «Al Circolo arriva anche la Santa Lucia, con il carretto e l’asinello, a portare dolci per i bambini della scuola materna ed elementare. In occasione del Natale organizziamo il concorso presepi abbinato alla mostra fotografica dei presepi stessi allestita al centro familiare. Grande successo ottengono sempre il capodanno per le famiglie e, per mantenere la tradizione contadina del falò, "brusa la vecia con Noi". «Una volta all’anno c’è la Festa dei Volontari», ricorda Cordioli, «con messa e incontro conviviale con gli oltre cento volontari che prestano gratuitamente la loro opera in ogni settore e che sono la vera anima, il cuore pulsante del Circolo Il Sole. Questi gli ambiti del loro impegno: nella attività ricreative, nella gestione del bar del Circolo riservato ai soci, nelle pulizie settimanali dello stabile secondo le indicazioni date dal Consiglio direttivo». Una nuova sfida si presenta all'orizzonte: il D.Lgs 3 luglio 2017 n. 117, che regola tutte le attività del Terzo Settore. «Da tempo ci stiamo preparando, con incontri e riunioni perché anche il Circolo Noi si configura come una Aps (Associazione di Promozione Sociale) e quindi rientra perfettamente in quegli ambiti normativi. Adegueremo le nostre attività alle norme nella convinzione che, come la società cambia, come mutano le sensibilità cambiano le esigenze delle famiglie, anche il Circolo "Il Sole" cambia ma rimane. «Il Circolo cambia ma non rincorre stereotipi», sottolinea il presidente. «Sarà sempre a fianco, a sostegno, a disposizione della Parrocchia, attento ai cambiamenti della società e quindi anche dei nostri soci ma non alla ricerca del consenso e della partecipazione ad ogni costo. Metteremo sempre al centro i giovani e i nostri ragazzi, che sono il nostro futuro». •

Gian Battista Muzzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
«Casa Mia», amicizia senza confini
«Il Noi, valore
indispensabile»
Gli amici del campeggio siamo Noi
La sfida del Noi: ripartire dai giovani
«Le famiglie, la nostra anima
e base dell’attività del Circolo»
Tante idee nel
segno di
don Guerrino
Giovani, anziani e
«lontani» l’importante
è partecipare
Unità nella fede, una
sfida vinta: «Il Noi vuol
dire partecipazione»
Due paesi che
lavorano
per «Uno»
Tregnago, è qui la grande bellezza
«Il Noi è il braccio operativo
Si educano gli onesti cittadini»
Quelli di Pozzo,
un Ponte fra
generazioni
«Il Noi può offrire
opportunità anche
lavorando con i gruppi»
Noi Balconi,
ecco dove il
paese s’incontra
Nuova chiesa,
sfida pastorale
«Il Sole»
mette i giovani
sempre al centro
Il Noi, il nostro luogo d’incontro
«Sei più», ma
il Circolo si
merita un nove
«Camminiamo
insieme al Noi»
Ca’ di David,
tante idee per
«vivere» il Noi
«Qui sai che ti puoi fermare»
Poggi: «Questa
è la casa
delle famiglie»
«Il Noi aiuta a creare relazioni»
Dall’oratorio al bar,
qui tutti si sentono
come a casa loro
«Un luogo
accogliente
per tutti»
Nella «casetta»
il Noi continua
a crescere
La fede
si rafforza
con i campi
Angiari, quelli
del Noi sono
una garanzia
L’accordo e
l’amicizia ci
fanno crescere
Dolcè, un quarto
di secolo da
protagonisti
Qui si mette
in circolo
il meglio
Circolo Noi,
ripartenza grazie
alle donne
Barbara e Cristina:
noi ci siamo. Franco:
«Aumentati i giovani»
Il Noi, grandi
cose con umiltà
e impegno
Dalla Befana al Grest
e al Palio un anno
vissuto intensamente
Novaglie, il
«Noi» è sempre
in movimento
Lavorare
insieme
per crescere
Corsi, idee,
proposte a misura
di famiglie
Alleati per far
crescere il paese
Lo spirito del Noi:
al centro
della comunità
Dal country a
triathlon,
largo alle idee
Allo Stadio
il gioco di squadra
mette le Ali
«Un ambiente
sereno
per i figli»
Spazi e idee,
il «Noi» fa
crescere Casette
«È un ponte
con la comunità»
Passioni e tempo libero moltiplicati per tre
Catechesi, le
famiglie al centro
Salus, il primo
ad accettare
la sfida del Noi
Salizzole, quelli
del Noi hanno
fatto tredici
«Il Circolo e i volontari
sono già il nostro futuro»
San Rocco, la grande
famiglia del «Noi»
Grest e campi scuola
si fanno in tre a Marano
«Carnevale e sagra,
Fagnano siamo Noi»
«Un super grazie
a chi crede in
questa realtà»
«Per divertirsi
il cellulare
resta a casa»
«Se non ci fosse il
Circolo si dovrebbe
inventarlo»
«C’è un sentire comune
fa bene anche alla fede»
Tante idee per
frenare la fuga
della gioventù
Erbè, la rinascita
e tante idee
per crescere
«Presenza significativa
Il Circolo serve a tutti»
Corno-San Vito,
insieme non
solo per sport
«Il Circolo
è la nostra
frontiera»
Tomba Extra,
uno spirito
da protagonisti
«Siamo un ponte
fra strada e chiesa»
Gli adolescenti al
centro: «Sono
la nostra priorità»
Giovani e adulti,
a Soave si
sono fatti in due
«Partiamo dalla
famiglia per
diffondere la fede»
Vicini nel segno
dell’Amicizia anche
quando l’età avanza
«Noi», lo spazio
dove si cammina
insieme
Casa don Bosco, la vita
comune che fa crescere
Non solo «bar dei
preti» ma una
palestra di vita
«La Sorgente», tanto calcio ma non solo
«Siamo un condominio
al servizio dei ragazzi»
Al «Noi» le volontarie
fanno la differenza
«Un ambiente familiare
che dà fiducia ai genitori»
Il primo impegno?
Aiutare la comunità
«Noi», il volontariato che fa bene a Lazise
Teatro, corsi e cene: partecipare è bello
«Coinvolgere
i genitori così il
Circolo è di tutti»
San Martino,
il Noi moltiplicato
per cinque
Ivano e Lauro
sono la
memoria storica
«Senza sede,
ogni luogo è
occasione d’incontro»
A Illasi il miglior
investimento
è la famiglia
«Noialtri», sport
e gite per
fare gruppo
Don Luigi: «Lavoriamo
insieme per
la gioventù»
È il gioco di
squadra che fa
vincere il «Noi»
Il Perdon d’Assisi
all’origine
della sagra
Unità pastorale,
la sfida di un
cammino comune
Amanda, nata
grazie a
papa Paolo VI
«Uno spazio di
relazioni dove
riannodare legami»
I volontari fanno
grande l’estate
del «Noi»
Grest, 200 giovani
nel segno d i«Yubi»
Star, un unico
percorso per
quattro comunità
Sognare insieme,
così cambiamo
il paese
Quelli del «Noi»,
volontariato
senza colori
Dai giovani al teatro
l’importante è esserci
Amicizia e rispetto:
«Qui ci si sente
a proprio agio»
Al Circolo tutti
sono al centro
del mondo
«Volontari e creativi
qui nasce la comunità»
Si investe sui
bambini coinvolgendo
le famiglie