19 agosto 2019

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Una vita in circolo

28.01.2018

A Garda si fa di tutto
per crescere insieme

I partecipanti alla tombolata dell’Epifania, classica iniziativa del Circolo NoiFamiglie e ragazzi del Circolo di Garda davanti alla casa vacanze in Lessinia, a San Giovanni in LoffaI bambini del Grest durante una passeggiata sulla Rocca di Garda
I ragazzi delle scuole medie durante il Grest organizzato con il contributo dell’AvisRose in regalo per la Festa della mamma al Circolo NoiIl presidente Alfredo Michelon
I partecipanti alla tombolata dell’Epifania, classica iniziativa del Circolo NoiFamiglie e ragazzi del Circolo di Garda davanti alla casa vacanze in Lessinia, a San Giovanni in LoffaI bambini del Grest durante una passeggiata sulla Rocca di Garda I ragazzi delle scuole medie durante il Grest organizzato con il contributo dell’AvisRose in regalo per la Festa della mamma al Circolo NoiIl presidente Alfredo Michelon

Il Circolo Noi Garda è nato nel 2005. Dal 2008 il presidente è Alfredo Michelon, dinamico sessantottenne che lo guida da due mandati. «Credo che alla fine del mio mandato lascerò il posto ai giovani, che sono cresciuti all'interno del Circolo», dichiara il presidente, «infatti la gestione del Circolo è alquanto impegnativa e servono forze fresche. Ci tengo a sottolineare, però, che la responsabilità della gestione non è tutta sulle spalle del presidente; anzi la collaborazione degli associati è stata fondamentale e costante». Quali ambienti avete a disposizione per realizzare il vostro progetto associativo? «La struttura è della parrocchia e al Circolo Noi sono stati concessi in comodato d'uso alcuni ambienti che utilizziamo per i nostri incontri, la segreteria e il piccolo bar aperto il martedì e il giovedì; la domenica mattina diventa punto di riferimento e d'incontro, dopo la messa delle 10.30, per i ragazzi e le loro famiglie. Usiamo anche alcuni locali dell'ex oratorio femminile, l'attuale Centro giovanile, ristrutturato nel 2011. Lì ha sede la cucina con una sala mensa, che funge anche da salone polivalente. Al secondo piano, quando organizziamo conferenze con molto pubblico o incontri conviviali per gli associati, usufruiamo di un altro salone. All'aperto», continua il presidente, «è a nostra disposizione il parco ai piedi della Rocca: ci sono due gazebo fissi e un campetto di calcio. Questo spazio ci è di grande aiuto soprattutto durante il Grest». Prima di iniziare la descrizione delle attività annuali del Circolo Noi è il caso di ricordare che «da dicembre 2016 il ricreatorio è stato aperto il primo e il terzo sabato del mese per permettere ai ragazzi di imparare a stare insieme, utilizzando i giochi in scatola. Una vera novità anche perchè sono guidati da esperti». Ma veniamo alle iniziative che avete proposto nell'anno appena trascorso... «Nell'autunno e nell'inverno scorsi il Noi, in collaborazione con l'associazione genitori e con l'amministrazione comunale, ha proposto un cineforum in quattro serate dal tema "Genitori crescono". Gli argomenti trattati riguardavano le problematiche dell'educazione e crescita dei ragazzi e il ruolo dei genitori in queste sfide. È stato un vero successo per la partecipazione e i dibattiti che hanno seguito le proiezioni (media 50/60 persone). Anche quest’anno stiamo ripetendo questa esperienza che è partita con la prima proiezione il lunedì 4 dicembre scorso». Nel frattempo, aggiunge Michelon, «durante il periodo natalizio avevamo lanciato il concorso dei presepi con premiazione degli iscritti nella Sala congressi, che ci è stata messa gratuitamente a disposizione dall'amministrazione comunale, che ringraziamo di cuore. A seguire la consueta tombolata con la partecipazione di numerose famiglie e adulti». In primavera e in autunno, su iniziativa di alcuni genitori, e con l'aiuto delle mamme, «sotto la guida di un esperto pizzaiolo, i ragazzi delle elementari hanno fatto esperienza di come viene fatta e cotta la pizza. Analoga esperienza per la pasta fatta in casa, per i Sanvigilini e i dolcetti di Santa Lucia. La partecipazione è stata di circa 15 bambini per ogni corso». In aprile il Circolo Noi ha promosso la tradizionale Festa di primavera, animata dai genitori dei ragazzi con la caccia al tesoro; hanno partecipato circa 90 bambini, mentre a maggio è stata celebrata la Festa della mamma con una grande grigliata. «Un’altra iniziativa, che è quasi connaturata in noi abitanti sul lago, si è svolta nei mesi di maggio-giugno in collaborazione con la Scuola del Remo», ricorda il presidente: «diversi ragazzi/e dai 10 anni in su hanno avuto l'occasione di poter provare questa esperienza e una decina di essi ha deciso di proseguire con questa attività». L’impegno maggiore che il Circolo Noi affronta durante l’estate è l’organizzazione del Grest. «Già in marzo e aprile coloro che faranno gli animatori frequentano dei corsi preparatori organizzati dalla parrocchia. Il Grest dura due mesi e si svolge in due sedi, nella scuola dell’infanzia e nel complesso della pieve per i ragazzi della scuola primaria e delle medie. Il Grest è un servizio che la parrocchia e il Circolo Noi offrono ai genitori durante la stagione in cui sono occupati nel lavoro stagionale più importante, quello del turismo. La giornata è ben organizzata dal mattino alle otto fino alle 16 del pomeriggio tra momenti di gioco nel parco e laboratori nelle aule. Vengono offerte ai bambini la merendina della mezza mattinata e il pranzo. Dopo la merenda del pomeriggio ha inizio il grande gioco. «La mensa e le attività legate al Grest sono state condotte in modo ottimale grazie alla direzione della cucina di Domenico Pozzani e Flavio Peretti. Una volta alla settimana facciamo una gita in uno dei parchi acquatici e una passeggiata a piedi. Quest’anno abbiamo avuto la fortuna di avere come collaboratore spirituale don Alberto Montalegre, studente di diritto canonico a Roma. Ma i nostri sentiti ringraziamenti vanno a suor Cecilia per la grande dedizione e collaborazione». Il Grest ha un responsabile con il quale collaborano i cinque animatori aiutati, a loro volta, da venti altri adolescenti. «I genitori apprezzano la nostra offerta dal momento che sono almeno 120 i ragazzi delle elementari e medie e una cinquantina i bambini della scuola dell’infanzia», chiarisce Michelon. «La festa conclusiva del primo mese del Grest si è svolta a fine luglio per tre giorni sul lungolago in collaborazione con l’Avis. A fine agosto la grande festa di conclusione del Grest si è tenuta nel parco». •

Gian Battista Muzzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
Noi Balconi,
ecco dove il
paese s’incontra
Nuova chiesa,
sfida pastorale
«Il Sole»
mette i giovani
sempre al centro
Il Noi, il nostro luogo d’incontro
«Sei più», ma
il Circolo si
merita un nove
«Camminiamo
insieme al Noi»
Ca’ di David,
tante idee per
«vivere» il Noi
«Qui sai che ti puoi fermare»
Poggi: «Questa
è la casa
delle famiglie»
«Il Noi aiuta a creare relazioni»
Dall’oratorio al bar,
qui tutti si sentono
come a casa loro
«Un luogo
accogliente
per tutti»
Nella «casetta»
il Noi continua
a crescere
La fede
si rafforza
con i campi
Angiari, quelli
del Noi sono
una garanzia
L’accordo e
l’amicizia ci
fanno crescere
Dolcè, un quarto
di secolo da
protagonisti
Qui si mette
in circolo
il meglio
Circolo Noi,
ripartenza grazie
alle donne
Barbara e Cristina:
noi ci siamo. Franco:
«Aumentati i giovani»
Il Noi, grandi
cose con umiltà
e impegno
Dalla Befana al Grest
e al Palio un anno
vissuto intensamente
Novaglie, il
«Noi» è sempre
in movimento
Lavorare
insieme
per crescere
Corsi, idee,
proposte a misura
di famiglie
Alleati per far
crescere il paese
Lo spirito del Noi:
al centro
della comunità
Dal country a
triathlon,
largo alle idee
Allo Stadio
il gioco di squadra
mette le Ali
«Un ambiente
sereno
per i figli»
Spazi e idee,
il «Noi» fa
crescere Casette
«È un ponte
con la comunità»
Passioni e tempo libero moltiplicati per tre
Catechesi, le
famiglie al centro
Salus, il primo
ad accettare
la sfida del Noi
Salizzole, quelli
del Noi hanno
fatto tredici
«Il Circolo e i volontari
sono già il nostro futuro»
San Rocco, la grande
famiglia del «Noi»
Grest e campi scuola
si fanno in tre a Marano
«Carnevale e sagra,
Fagnano siamo Noi»
«Un super grazie
a chi crede in
questa realtà»
«Per divertirsi
il cellulare
resta a casa»
«Se non ci fosse il
Circolo si dovrebbe
inventarlo»
«C’è un sentire comune
fa bene anche alla fede»
Tante idee per
frenare la fuga
della gioventù
Erbè, la rinascita
e tante idee
per crescere
«Presenza significativa
Il Circolo serve a tutti»
Corno-San Vito,
insieme non
solo per sport
«Il Circolo
è la nostra
frontiera»
Tomba Extra,
uno spirito
da protagonisti
«Siamo un ponte
fra strada e chiesa»
Gli adolescenti al
centro: «Sono
la nostra priorità»
Giovani e adulti,
a Soave si
sono fatti in due
«Partiamo dalla
famiglia per
diffondere la fede»
Vicini nel segno
dell’Amicizia anche
quando l’età avanza
«Noi», lo spazio
dove si cammina
insieme
Casa don Bosco, la vita
comune che fa crescere
Non solo «bar dei
preti» ma una
palestra di vita
«La Sorgente», tanto calcio ma non solo
«Siamo un condominio
al servizio dei ragazzi»
Al «Noi» le volontarie
fanno la differenza
«Un ambiente familiare
che dà fiducia ai genitori»
Il primo impegno?
Aiutare la comunità
«Noi», il volontariato che fa bene a Lazise
Teatro, corsi e cene: partecipare è bello
«Coinvolgere
i genitori così il
Circolo è di tutti»
San Martino,
il Noi moltiplicato
per cinque
Ivano e Lauro
sono la
memoria storica
«Senza sede,
ogni luogo è
occasione d’incontro»
A Illasi il miglior
investimento
è la famiglia
«Noialtri», sport
e gite per
fare gruppo
Don Luigi: «Lavoriamo
insieme per
la gioventù»
È il gioco di
squadra che fa
vincere il «Noi»
Il Perdon d’Assisi
all’origine
della sagra
Unità pastorale,
la sfida di un
cammino comune
Amanda, nata
grazie a
papa Paolo VI
«Uno spazio di
relazioni dove
riannodare legami»
I volontari fanno
grande l’estate
del «Noi»
Grest, 200 giovani
nel segno d i«Yubi»
Star, un unico
percorso per
quattro comunità
Sognare insieme,
così cambiamo
il paese
Quelli del «Noi»,
volontariato
senza colori
Dai giovani al teatro
l’importante è esserci
Amicizia e rispetto:
«Qui ci si sente
a proprio agio»
Al Circolo tutti
sono al centro
del mondo
«Volontari e creativi
qui nasce la comunità»
Si investe sui
bambini coinvolgendo
le famiglie
Dai Primi passi al
Grest vince lo
spirito di gruppo
Qui si offre l’ambiente
giusto per i ragazzi
«A Santa Maria
il punto fermo
siamo Noi»
Campalano, gli
anziani sono
protagonisti
Fede e campanilismo
in difesa
delle tradizioni
Don Franco: la missione
è coinvolgere le famiglie
Quelli del Noi,
volontari coi
piedi per terra
Don Pietro: «L’Acr
e gli scout sono il
nostro valore aggiunto»
Tempo libero
formativo su
misura per le famiglie
Dossobuono,
giovani con
lo spirito giusto
Coinvolgere le
famiglie per far
crescere i ragazzi
Noi Pèraro, la
forza trainante
dei giovani
Un contenitore
di idee che
aiuta a crescere