Animali&Co

08.08.2019

Salvata la gattina con la testa infilata nella bottiglia

Missione compiuta, il micio con la testa incastrata in una bottiglia che da quattro giorni si aggirava in zona teatro Camploy a porta Vescovo è stato finalmente catturato e liberato. Sta bene e ora è alla clinica veterinaria Athesis che lo sta monitorando.

 

Si tratta di una gattina di circa otto mesi. “Una piccola belvetta”, come ha detto il veterinario che l’ha presa in cura: nonostante la terribile esperienza è ancora molto vitale e agguerrita. Prenderla, infatti, non è stato affatto semplice: per quattro giorni è stata inseguita da vari gruppi di persone e sulle sue tracce si erano messi anche gli agenti del corpo forestale dello Stato. Senza successo.

 

La micina, che per qualche ragione aveva la testa infilata nella metà tagliata di una bottiglia di plastica, quella col tappo, usciva solo di notte ed era veramente molto veloce e scaltra nei movimenti nonostante le condizioni in cui era. Ieri sera, finalmente, la svolta. Una “task force”, con diverse volontarie di varie associazioni di animalisti, alcuni residenti, attrezzati di retini, reti di contenimento e reti per la cattura delle lepri fornite dalla Polizia provinciale, sono riusciti, dopo un primo tentativo andato a vuoto, a intrappolare la gattina e a catturarla. Togliere la bottiglia non è stato semplice, era incastrata, ma alla fine, svitando il tappo e con un po’ di pazienza, si è sfilata. Tutto bene quel che finisce bene. Per la micina una terribile avventura.

Marzio Perbellini
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1