Animali&Co

11.10.2011

Presidio degli animalisti davanti al circo Orfei

Le proteste davanti al circo di Moira Orfei
Le proteste davanti al circo di Moira Orfei

Verona. I volontari delle associazioni per la difesa dei diritti degli animali,  Animalisti italiani Verona e Centopercentoanimalisti, si sono recati agli Ex magazzini generali, che in questi giorni ospitano il Circo Moira Orfei,  per protestare. Hanno presidiato l'ingresso per sensibilizzare le persone, che si recavano ad assistere allo spettacolo sull'utilizzo «contro natura»  degli animali nei circhi per intrattenere il pubblico e farne fonte di guadagno.

«L'azione dei volontari», spiegano in un comunicato stampa, «è stata quella di informare le famiglie sulle condizioni di vita crudeli in cui in genere sono costretti a vivere gli animali e sui metodi di addestramento usati affinché gli animali diventino idonei al lavoro. Si è cercato di far riflettere su come la vita in gabbie o carrozzoni sia contro la natura degli animali di qualunque specie».

«Al fine di porre una svolta seria e definitiva a tutto questo chiediamo - dice Emanuela Giarraputo, presidente dell'associazione Animalisti italiani Verona- che venga rivisitata la L. 183/65 , che sancisce ai circensi un pubblico finanziamento, al fine di elargire un contributo superiore ai circhi che non utilizzino spettacoli animali, nell'epoca in cui tutta l'Europa vi ha rinunciato, e che le Amministrazioni locali ospitanti i circhi, dimostrino sensibilità a questo discorso e che si facciano promotori di spettacoli ludici ed educativi senza l'utilizzo di animali».

Non sono mancati momenti di confronto anche acceso con alcuni spettatori all'uscita dal circo e con diversi automobilisti bloccati sulla strada. La situazione non è mai degenerata anche perché sul posto c'erano delle pattuglie della polizia

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1