Animali&Co

17.06.2020

Capriolo incinta
uccisa. «Emergenza
bracconaggio»

Pochi giorni fa un bracconiere ha ucciso capriolo incinta
Pochi giorni fa un bracconiere ha ucciso capriolo incinta

Una femmina di capriolo pronta al parto, centrata da una fucilata a Valdagno. Una scoperta choc, quella di qualche giorno fa, che ha portato alla denuncia di un bracconiere di 47 anni. 


«Il grave fatto  - ha affermato il Cabs, l'associazione di volontari esperti in antibracconaggio - evidenzia ancora una volta il livello ormai da tempo assunto dal drammatico fenomeno della caccia di frodo in Italia. Era stato questo stato di cose a convincere l'Unione Europea ad aprire nei confronti del nostro paese un fascicolo EU Pilot, in pratica l'anticamera della procedura d'infrazione. L'accusa era quella di non avere in maniera opportuna fatto rispettare l'esigenza di tutela della fauna selvatica».


Secondo il Cabs, la presa di posizione dell'Europa ha rappresentato un fatto importante che finalmente faceva luce sul bracconaggio nel nostro paese. «Incredibilmente - sottolinea il CABS - il Governo italiano è riuscito a fare archiviare il fascicolo EU Pilot, sostenendo di essere intervenuto in maniera decisa. Una smentita, però, arriva ormai quasi quotidianamente da tutti i territori della penisola».

 

La dimostrazione forse più lampante è rappresentata dal numero di reati in tema di tutela della fauna segnalati nel periodo di lockdown. Nessuna sostanziale diminuzione rispetto ai rispettivi mesi di marzo e aprile 2019.

 

«In pratica - ha aggiunto il CABS - il bracconaggio italiano non si è fermato neanche nel periodo di maggiore tutela non degli animali ma della salute pubblica». Un fenomeno ormai non più sostenibile che è sotto gli occhi di tutti salvo che del Governo italiano.


 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1