Animali&Co

22.03.2019

Agricoltori: «Coccodrilli antinutria,
così risolviamo il problema!»

La provocazione della Cia Ferrara
La provocazione della Cia Ferrara

Coccodrilli per riequilibrare la diffusione delle nutrie e delle oche selvatiche che stanno danneggiando l'agricoltura. La provocazione arriva da Gianfranco Tomasoni, imprenditore agricolo della Cia, Confederazione italiana agricoltori di Ferrara, e riportata sui siti locale e nazionale dell'associazione e ripreso sui social.

 

«Dobbiamo importare dei coccodrilli e liberarli nei canali di tutto il territorio», afferma Tomasoni, «forse, in questo modo, un problema che si trascina da anni e non è mai stato risolto, potrebbe trovare una risoluzione definitiva». Prudentemente, la Cia nel comunicato sottolinea che «la provocazione è evidente» per evitare fraintendimenti e riportare al centro del dibattito la proliferazione dei "castorini" che da una ventina d'anni ormai stanno danneggiando le colture e gli argini dei canali anche nel Veronese e soprattutto nella Bassa. 

G.D.A
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1