16 luglio 2019

Redazionali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

09.01.2019

Notte del Liceo
Classico
“alle Stimate”

A CURA DI PUBLIADIGE

Venerdì 11 gennaio, nella scuola Alle Stimate di Verona, si terrà la terza edizione della “Notte del Liceo Classico”, dalle 18:00  alle 24:00.

Il titolo scelto per questa edizione: “L’INFINITO, IL VALORE AORISTICO DELLA CULTURA CLASSICA”, vuole coniugare una ricorrenza bicentenaria, e cioè la pubblicazione della celeberrima poesia leopardiana, e l’assenza di vincoli temporali (appunto a-oristica) della civiltà greco romana.

I veri protagonisti anche quest’anno sono gli studenti del nostro liceo, che hanno dedicato ore di lezione mattutine e tempo pomeridiano allo studio e all’approfondimento di tematiche, spalmate nelle diverse discipline scolastiche, che saranno oggetto delle performance della serata.

Un primo ritrovo in Aula Magna  per i saluti delle autorità scolastiche e cittadine , per ascoltare due ex allieve, Giulia Marrè Brunenghi, brillante musicista e Anastasia Bartoli, cantante lirica, per incontrare il professor Sandro Cavalieri, docente di matematica ed ex studente di liceo classico, per salutare alcuni nostri studenti neolaureati ed ascoltare le riflessioni del nostro Preside, professor Umberto Fasol.

Poi al terzo piano, per gustare innanzitutto le prelibatezze preparate, dopo uno studio sull’alimentazione greco-romana, dalla classe IV ginnasio.

Alcuni studenti faranno da guida ai vari percorsi: dal Labirinto, chiave di lettura dell’esistenza, al passaggio del Rubicone, momento fondamentale della nostra storia, all’infinitamente piccolo del microscopio e infinitamente grande del telescopio; si potranno poi conoscere i misteri del mito di Calipso, metafora del nascondimento volontario e involontario dell’uomo, e si misurerà l’idea di infinito attraverso un percorso sensoriale; non mancherà la matematica con frattali, equazioni diofantee e riflessioni sugli infiniti... infiniti.

E per finire un tè sorseggiato in compagnia di eroine della tragedia greca.

La serata si concluderà, ancora in Aula Magna, con una riflessione leopardiana a cura di don Vittorio Zanon, docente di italiano, medaglia d’oro all’istruzione, con una dimostrazione di lotta greco romana  e con il tradizionale ballo della Pizzica.

http://www.scuolestimate.it/

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1