29 febbraio 2020

Redazionali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

11.01.2019

Il laboratorio
teatrale del
Lorgna Pindemonte

A CURA DI PUBLIADIGE

Il laboratorio teatrale del Lorgna Pindemonte
Il laboratorio teatrale del Lorgna Pindemonte

Il gruppo teatrale “Il Prode Ippolito” raccontato da una delle protagoniste.

“Sono Camilla Rebonato della classe 5B dell’istituto tecnico Lorgna Pindemonte.

La mia avventura nel mondo teatrale è nata cinque anni fa, quando, quasi per scherzo, sono entrata nell’aula magna della mia scuola e ho così cominciato a far parte della compagnia degli “ Ippoliti”.

Un po’ per curiosità e un po’ come sfida personale, sono sempre stata timida con l’autostima sotto ai piedi, non volendo cominciare le superiori a testa bassa, mi sono detta: “Vai, per rompere il ghiaccio cosa c’è di meglio se non recitare davanti a tutti?!” e così è stato.

La particolarità della nostra compagnia è la sua composizione: insegnanti, studenti, ex studenti e genitori formano una miscela esplosiva che arricchisce ogni nostra battuta o gesto, le esperienze di ognuno di noi si fondono e rendono tutti i nostri spettacoli originali e spontanei.

Chi ci coordina è Renato Baldi, il regista, che ha sicuramente bisogno di tutto un suo paragrafo per essere presentato: testardo, perfezionista, preciso, acuto sono solo alcuni aggettivi che lo potrebbero descrivere, ma la sua vera dote è la capacità di tenere tutti unito, di armonizzare ogni elemento dello spettacolo, di vedere oltre alle battute scritte anche lo scenario adatto, gli oggetti utili, i movimenti necessari. Riesce a rendere la nostra ciurma di matti un gruppo in cui ogni elemento è complementare all’altro, ci orchestra come forse nessun altro potrebbe fare.

 Non potrei mai pentirmi di essere entrata a far parte di questa famiglia, sì, perchè il teatro è questo ed è una delle opportunità più belle che la vita ci possa dare. Ci regala una consapevolezza di noi stessi, delle emozioni, del rispetto e dell’affetto che sono essenziali per affrontare la vita che ci attende, piena di situazioni da prendere a testa alta. Ecco, il teatro è una specie di banco di prova!

Consiglio a tutti quest’esperienza così ricca e completa, assolutamente indimenticabile.”

Visita la pagina dedicata al link