27 febbraio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Viaggi & turismo

10.03.2019

Sulla neve
dei campioni
la bella stagione dello sci

Il comprensorio di Cortina d’Ampezzo offre infinite possibilità per godersi la primavera sugli sci, tra sciate in notturna, ciaspolate al chiaro di luna, discese in slittino, snowkite e winter run
Il comprensorio di Cortina d’Ampezzo offre infinite possibilità per godersi la primavera sugli sci, tra sciate in notturna, ciaspolate al chiaro di luna, discese in slittino, snowkite e winter run

Sciare, lanciandosi in lunghe giornate di sole e curve primaverili, accarezzati dalla brezza delle montagne. Ecco la bella stagione dello sci formato Dolomiti. Sulla neve dei campioni, fra nuovi tracciati da provare, sciate in notturna, ciaspolate al chiaro di luna, discese in slittino, snowkite, winter run e stop golosi, la bella stagione dello sci va in scena a Cortina d’Ampezzo.

 

L’inverno ha regalato buona neve che ora si trasforma in prezioso firn, il manto più amato dagli esperti di tintarella e ore primaverili sugli sci. Qui, poco più di un mese fa, si sono sfidate le campionesse della Coppa del Mondo di sci alpino. E il conto alla rovescia è già scattato: dall’8 al 21 febbraio 2021, infatti, la rassegna iridata arriverà qui, fra le crode già premiate dall’Unesco. E nel frattempo l’Italia potrebbe anche essersi aggiudicata le Olimpiadi 2026, un «tandem», fra Cortina d’Ampezzo e Milano.

 

Come assaporare la lunga stagione calda dello sci primaverile? A cominciare dalla signora delle piste di Cortina D’Ampezzo, la pista Olympia delle Tofane, con i suoi passaggi fra le rocce, i rifugi baciati dal sole ed una neve sempre al top. Fra gli altri must del comprensorio delle Tofane, non perdete, soprattutto, ora che l’alba arriva prima, una discesa dalla Forcella Rossa con la prima corsa del mattino e – dopo aver verificato le condizioni – qualche curva off piste a Ra Valles.

 

Se, invece, la vostra passione è solo per piste, rosse, blu e nere, allora è il training dei campioni a far per voi: le piste Col Druscié A e B, interamente rivisitate per ospitare nel 2021, sono pronte a regalare emozioni con un assetto più ampio e suggestivo (www.freccianelcielo.com). La star dei Mondiali Fis Alpine World ski Championship 2021? Si chiama Vertigine, indirizzo d’elezione delle traiettorie dei funamboli della velocità, con il 60,4% di pendenza mozzafiato. Quattro le seggiovie che salgono da Socrepes, per arrivare gradualmente (e panoramicamente) a quota 2.300 e poi, Ready steady, go.

 

Fra i salti più iconici, uno, tutto coraggio, sarà dedicato a Kristian Ghedina, Ambassador della «sua» Cortina d’Ampezzo Mondiale. Sul Faloria sono esattamente 80 anni che si scrive la storia del grande sci e, per il 2019, il regalo più atteso è la pista Scoiattoli, appena inaugurata, tredicesimo tracciato nero della conca ampezzana. Per i più contemplativi, ecco a quota 2.123, un’oasi magica: è il rifugio Faloria, affacciato sulla conca di Cortina. Qui ogni venerdì, dal pomeriggio, ci si può cimentare con scialpinismo e ciaspole nella salita che arriva da Rio Gere. Fra i passi Giau e Falzarego, tra vecchi fienili e panorami mozzafiato, si snodano diversi percorsi ai piedi dei monti Gusela, Averau, 5 Torri e Tofana, l’ideale per le ciaspole. Per escursioni lungo itinerari storici della Grande guerra: info@rifugiocolgallina.com; le Guide alpine organizzano anche altri tipi di escursioni notturne con le ciaspole, con partenza dal centro del paese nel tardo pomeriggio: info@guidecortina.com.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1