20 luglio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Viaggi & turismo

07.07.2019

Abbazie gourmet

La Birra della Fenice è prodotta dal 1128 all’interno del monastero belga di GrimbergenL’abbazia di Chiaravalle, culla del Grana Padano
La Birra della Fenice è prodotta dal 1128 all’interno del monastero belga di GrimbergenL’abbazia di Chiaravalle, culla del Grana Padano

¬ Dal Grana Padano al «Tête de Moine», passando per la birra Grimbergen ed il «Pastel de nata»: chi l’ha detto che ci si debba recare in un monastero o in un’abbazia solo per un ritiro spirituale? Viaggiando in lungo e in largo per l’Europa, è possibile visitare luoghi in cui, oltre allo spirito, ad essere alimentato è anche il fisico. Suggestive location dove sono nati prodotti alimentari d’eccellenza esportati in tutto il mondo. GRIMBERGEN (BELGIO). Fondata nel 1128, fu distrutta per ben tre volte da un incendio e poi ricostruita: da qui il suo simbolo, la fenice. La birra iniziò a essere prodotta nel 1128: i monaci sfruttavano le proprietà dei luppoli donando alle birre che producevano freschezza e note amaricate per bilanciare la dolcezza dei malti utilizzati. lla fine del 2020, inoltre, è prevista l’apertura al pubblico di un microbirrificio proprio all’interno delle mura dell’Abbazia, che produrrà piccole quantità di birre in edizione limitata. SAN PIETRO DI HAUTVILLERS (FRANCIA). Ex-Monastero benedettino, situato nel nord-est della Francia, fondato nel 650 da San Nivardo, rimase attivo tra il 665 e la Rivoluzione francese del 1789, ospitando anche il monaco Dom Perignon che, secondo la leggenda, contribuì allo sviluppo del celebre champagne. Una prima versione racconta che dopo aver imbottigliato delle bottiglie di vino bianco, Perignon si accorse che alcune erano scoppiate. Una seconda, invece, volle che l’abate, grande sperimentatore, abbia aggiunto zucchero e fiori al vino constatando come, dopo la fermentazione, sviluppasse le bollicine. BELLELAY (SVIZZERA). L’abbazia fu fondata nel 1140. Nel 1797 perse la sua funzione religiosa e divenne, in successione, una fabbrica di orologi, di birra, una vetreria e una clinica psichiatrica. L’abbazia è la culla del «Tête de Moine» (in italiano «Testa di Monaco»), caratteristico formaggio prodotto nel caseificio che si trova nel fienile dell’antico monastero, divenuto il centro storico di Bellelay, e che oggi ospita il Museo del Formaggio. È unico al mondo per le modalità in cui viene consumato, delicati «petali» ottenuti con uno strumento a coltello chiamato girolle. CHIARAVALLE (ITALIA). Inserita all’interno del Parco Agricolo Sud di Milano, venne fondata nel 1135 grazie a San Bernardo. È il luogo dove è stato trovato il modo per conservare il latte, utilizzandolo con l’aggiunta di caglio e sottoposto a salatura, per creare il formaggio a pasta dura, noto come Grana Padano. Nelle caldaie del monastero, così, sono sorti i primi caseifici dove si sono diffusi i “casari”, lavoratori esperti nella produzione del formaggio. GRANDE CHARTREUSE (FRANCIA). Fondato nel 1084, il monastero è la casa madre dell’ordine dei Certosini: si trova nelle Alpi francesi. A partire dal XIX secolo l’abbazia ottenne lustro e sostentamento mediante la produzione del celebre liquore, la cui ricetta fu scritta nel 1605 da Francois Annibal d’Estrées in un manoscritto e donata ai monaci. Oggi ne esistono due versioni, una gialla ed una verde, prodotte in loco utilizzando un distillato che arriva dal villaggio vicino di Voiron. SAN PEDRO DE CARDEÑA (SPAGNA). Fu fondato dai benedettini ed ospita nella chiesa il Pantheon d’impronta rinascimentale, dove furono sepolti il condottiere «El Cid» Rodrigo Dìaz de Bivar e la sua sposa Jimena. Il monastero sarebbe diventato un’abbazia nel 1948. I monaci che lo abitano sono abili produttori di vino, come per esempio il rosso Valdevegón, liquori alle erbe e cioccolato. NOTRE-DAME-DE-GRÂCE (FRANCIA). L’abbazia cistercense fu fondata nel XIX secolo, quando i monaci prosciugarono le paludi circostanti e crearono una fattoria di mucche da latte, un mulino, un caseificio, una salumeria ed un negozio monastico. Celebri sono oggi anche i prodotti in vendita: salumi, ma soprattutto patè, come quello di Pére Marc. MAREDSOUS (BELGIO). Eretto nel 1872 in stile neogotico, dall’ordine dei Benedettini, l’edificio domina la valle Molignée. Oltre alle visite, nell’Abbazia di Maredsous si degustano i diversi prodotti artigianali realizzati dai monaci benedettini, i quali eccellono nella produzione del famoso formaggio, realizzato con latte proveniente da allevamenti locali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1