17 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Giungla d'asfalto

18.11.2011

Anziana investita sulle strisce pedonali

L’incidente è avvenuto tra via Ca’ di Cozzi e via Preare, ferita un’ottantenne FOTO FADDA
L’incidente è avvenuto tra via Ca’ di Cozzi e via Preare, ferita un’ottantenne FOTO FADDA

Verona. Un'ottantenne è stata investita ieri mattina alle 10.15 in Via Preare nei pressi della laterale di via Cà di Cozzi.
L'anziana, residente in via Benini, è stata investita sull'attraversamento pedonale da una Mercedes che proveniva da via Mameli ed era diretta in via Preare. Il conducente, un veronese sessantenne era in auto da solo. Come prevede la legge, in caso di incidente con feriti, la patente viene sospesa nell'immediatezza del fatto. E così il pensionato ha dovuto consegnarla subito agli agenti che hanno rilevato l'incidente.
La donna ferita trasportata a Borgo Trento per frattura di una gamba e per un trauma cranico. Sul posto la polizia locale e il nucleo incidenti, viabilità compromessa per oltre un'ora.
Fino al 10 novembre: in città ci sono stati 1.755 incidenti, di cui 48 con feriti gravi, 87 con pedoni coinvolti e 12 decessi.
Il pedone rappresenta la categoria più esposta tra gli utenti della strada (nel 2009 l'investimento di pedone rappresentava l'8,6% degli incidenti, con 18.472 casi in cui hanno perso la vita 611 persone, 15,7% del totale, e 20.887 feriti - dati Istat-Aci). In un elevato numero di casi (il 36,8%) l'imprudenza del pedone si è rivelata come la causa primaria dell'investimento. In molte circostanze, infatti, la responsabilità del pedone nella verificazione del sinistro risulta esclusiva o preponderante, come nel caso in cui, per il concorrere di diversi fattori tra cui l'età e l'ubriachezza, esso attraversa la strada in maniera del tutto irregolare, o sbuca improvvisamente da dietro un veicolo in sosta, o cammina al buio in mezzo alla carreggiata. Un dato che viene confermato anche dalle statistiche, secondo le quali il rischio di investimento stradale è particolarmente alto nella popolazione anziana: 107 decessi nella fascia di età compresa tra 80 e 84 anni, 1.575 feriti in quella tra 70 e 74 anni.A.V.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1