19 settembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute & Benessere

14.03.2019

La tavola del
buonumore con 50
sfumature di giallo

La tavola del buonumore con 50 sfumature di giallo
La tavola del buonumore con 50 sfumature di giallo

Giallo, in tutte le sue sfumature. Sulle tavole primaverili irrompe il colore. E il giallo non è solo il colore del sole, del buonumore, in generale dei nuovi inizi, ma «in cucina rappresenta un grande alleato, poiché i cibi di questo colore contengono betacaroteni e vitamina A, che agiscono a livello dell’intestino, impedendo la formazione dei radicali liberi e aiutando a prevenire l’invecchiamento cellulare e le malattie cardiovascolari», spiega Paola di Giambattista, Healthy food specialist e Nutritional cooking consultant.

IL «SOLE» SULLA TAVOLA. Peperoni, limoni, patate e ancora pompelmo, limone, mela, arancia, mandarino, pomodoro giallo, oltre ai tropicali ananas, mango, frutto della passione, papaia, zucca, carota, mais dolce. «Hanno molte proprietà nutrizionali e contengono, tra le altre cose, antiossidanti come leutina e zeaxantina che hanno effetti positivi sulla vista», spiega ancora di Giambattista. La colorazione giallo-arancio di frutta e verdura è dovuta alle elevate quantità di betacarotene. Tale sostanza appartiene alla famiglia dei carotenoidi e viene convertita dal nostro organismo in vitamina A, fondamentale per numerose funzioni corporee. La vitamina A, infatti, contribuisce al normale metabolismo del ferro e al mantenimento della pelle, della capacità visiva e della funzione del sistema immunitario nella normalità. In generale, il beta-carotene è un potente antiossidante che viene assorbito con i grassi e, se assunto con gli alimenti, non procura sovradosaggio, come può invece verificarsi nel caso di un eccessivo uso di integratori.

VITAMINE E ANTIOSSIDANTI. La vitamina C, contenuta in grandi quantità nei cibi gialli, oltre a essere depurativa, agisce anche sul sistema immunitario. «Ancora meglio se il giallo si sposa con alcuni alimenti, i cosiddetti “superfood“», prosegue Di Giambattista. Negli ultimi anni, infatti, è decisamente aumentata la popolarità di alcuni cibi, considerati super-ricchi di nutrienti e super-benefici per la salute, proprio grazie ad alcune intrinseche proprietà nutritive. Fra i superfood ritroviamo, tra gli altri, la quinoa, l’avocado, la spirulina, il matcha, le bacche di goji e il jackfruit, o giaco. Il jackfruit, in particolare, oltre ad essere un superfood, e pure di colore giallo, «è un grande alleato della salute. È un potente antiossidante ed è ricco di isoflavoni, lignani, fitonutrienti e saponine che agiscono sui radicali liberi, per un potente effetto antiage».

SUPERFOOD. Cento grammi di Jackfruit contengono un quarto della dose media giornaliera raccomandata di vitamina C. Il frutto è inoltre ricco di vitamina B6 e B1, che aiutano a dare vigore al sistema immunitario, oltre a essere fonte di potassio e proteine. Per questo di Giambattista propone un menu alternativo, a base di superfood e altri cibi antiossidanti, che prevede alcune ricette semplici ma gustose (vedi a destra), ognuna rigorosamente «Free From (glutine, uova o latte, carne)», e adatte sia ai vegani che ai vegetariani. «Quando parliamo di colori, parliamo di un vero e proprio approccio terapeutico: scegliere i cibi per colore ci permette di agire direttamente in sostegno energetico di apparati o di criticità a livello psico-emotivo», conclude l’esperta. «A livello fisico, il chakra giallo determina le funzionalità dello stomaco, del duodeno, della cistifellea, del fegato e del pancreas. L’energia di questo chakra entra in gioco ogni volta che si deve trovare il coraggio di affrontare situazioni difficili, che generano ansia e paura. Fisicamente il giallo stimola calore e migliora la digestione alimentando il nostro metabolismo».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1