20 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Salute & Benessere

12.08.2019

L'ansia da piano ferie, il 63% dei Millennials soffre di «vacation shaming»

L’estate è sinonimo di meritato riposo e distacco dal lavoro, un periodo utile a rafforzare i legami affettivi e dedicarsi a se stessi, ripristinando lo stato di salute fisico e psicologico. Ma lo stress non va mai in vacanza ed è soprattutto l’ansia da piano ferie a scatenare il panico.

 

Secondo una recente ricerca americana pubblicata su AdWeek, infatti, è in costante aumento tra i giovani la «vacation shaming», ovvero la paura di richiedere ferie per evitare possibili contrasti con colleghi e manager: il 63% dei Millennial ha infatti dichiarato di provare costantemente questo sentimento di ansia, rinunciando a giorni e ore di ferie, mentre ancora peggio va per la Generazione Z (i nati tra il 1995 e il 2010) (76%).

 

Un trend negativo che sta dilagando anche in Italia e che colpisce soprattutto le donne (64%) rispetto agli uomini (36%): le principali cause di stress sono legate alla scelta del giusto momento per comunicare la richiesta di ferie al capo (34%), alla paura di possibili ripercussioni lavorative (27%) e alle frustrazioni con i colleghi (21%).

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1