17 settembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Luglio

02.07.2015

Plateatici semoventi. Il Listón diventa Listìn

La posta della Olga
La posta della Olga

«I plateatici che camminano» scrive la Olga «sono un fenomeno che si ripete ogni estate e non ne parlerei se in questi giorni, specie sul Listón della Bra, bar e ristoranti non avessero adottato dei nuovi tavolini e delle nuove careghe semoventi che vengono fabbricati nel Texas da una ditta che produce anche le tartarughe co' la susta». El cliente el se senta a un taolìn de prima fila e, sensa gnanca che el se acòrza, el se move in avanti co' la carega, el taolìn e tuto quel che gh'è sora al taolìn, a seconda dei giri de susta che ogni tanto ghe dà el camerier a careghe e a taolini su ordine del principale».«Moéndose le careghe e i taolini de la prima fila, ghe va drìo anca, sempre grassie alla susta, quei de la seconda, de la tersa e coì via. In questo modo el plateatico el se slonga e el se slarga (careghe e taolini i se move anca lateralmente) a seconda delle esigense del principale che le va sempre nel senso de far sentàr a magnàr e béar più clienti possibili. Perché mandare via i clienti se il plateatico è già pieno? Basta slongàrlo e slargàrlo e così, oltre a guadagnare di più, si evita di scontentare la clientela, specie se foresta. Un incentivo al turismo, insomma, e peccato che i vigili non capiscano e multino. Sul tema del plateatico semovente l'economista Johnny Salame ha tenuto una conferenza al bareto con proiezione di diapositive. Si è appreso così anche un particolare tecnico che i più ignoravano e cioè che le careghe e i taolìni texani adottati in Bra e in altre vie e piazze della città non hanno la marcia indrìo perché non serve»«Avete mai visto - ha infatti chiesto l'economista - plateatici che si scùrtano invece di slongàrsi e che si strénzono invece di slargàrsi? No, e allora la marcia indrìo, che però, richiedendola, verrebbe data come òpsional, sarebbe una spesa inutile. Più avanzano i plateatici sul Listón e più si restringe lo spazio per la passeggiata di chi vuole godersi la Bra savatando avanti e indrìo, e questo è un problema che dovrà risolvere il nuovo assessór che ha preso il posto, e la scrivania, di Corsi. Intanto però i plateatici si sono presi quasi tutto el Listón e chi vuole passeggiare deve accontentarsi del Listìn».

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1