08 luglio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

14.01.2020

Strisce storte al Bentegodi?
Ci vuole un geometra

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Il giorno dopo la partita tra l’Hellas e il Genoa, cominciata con un quarto d'ora di ritardo perché le strisce delle aree di rigore erano storte - scrive la Olga - al bareto sono fiorite molte congetture sul motivo per cui l’addetto alla macchinetta traccialinee, invece di condurla nel giusto modo, sia andato de trabalón. Tanto più che il responsabile del misfatto, interrogato in merito, si è avvalso della facoltà di non rispondere neanche a se stesso. Le varie ipotesi su una condotta severamente censurata dal presidente della Figc sono state riassunte dal ragionier Dolimàn nelle seguenti: tasso alcolico superiore al livello tollerato per chi esegue questo genere di lavori di precisione; colpevole pressappochismo; maldestro tentativo di sabotaggio; distrazione dovuta alla troppa confidenza con quel genere di mansione; eccesso di emotività attribuibile all'importanza della partita; gesto creativo che è proprio di chi vuole lasciare la propria impronta artistica cercando soluzioni diverse da quelle in uso. «Par mi el g'avéa el sangiòto - si è intromesso el Nèspola -. Èto mai guidà la bicileta col sangiòto? Te scapa el manubrio da le mane e te vè de trabalón. Così gh'è sucesso a quel che l'à tirà le linee al Bentegodi». L'ipotesi del sangiòto è stata quindi inserita tra quelle più probabili. «Par mi - ha detto el Bole - i adéti a le strìssie i deve èssar almanco geometri e invese i ghe méte gente co' poche scóle par pagarli poco. E dopo se se domanda parché no iè boni de tirarle drite». Di diverso avviso el cavalier Marandèla secondo cui «come i pol sbaliàr l'arbitro o i zugadóri pol sbaliàr anca uno che tira le strìssie ma par questo no bisogna métarlo in croce». «Alora te lo assolvi» gli ha detto el Telarìna. «Al massimo ghe darìa un penso - ha risposto el cavalier Marandèla - Ghe farìa impienìr un quaderno de aste che l'era la punissión che i te daséa 'na òlta i maestri a scóla se no te savéi la lessión». El Téga Fiàpa ha posto l'accento sulla «figurassa da ciòdi che émo fato davanti al mondo del balón». «Da la prossima partìa - ha detto - i ne tolarà tuti par el cul parché no sémo boni gnanca de tiràr le strìssie». «L'importante l'è che tirémo in porta» ha risposto el ragionier Dolimàn.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1