14 dicembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

29.11.2019

Sogna, gratta e vinci
L'inganno di Stato

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Quando la vinse la tase - scrive la Olga - e quando la perde la tase. La tase sempre la Fedora che non manca giorno che entri dal tabacàr Ernesto per grattare o per mettere al Lotto. «Fedora, èto vinto o perso?» le chiedo quando la incontro. E lei mi guarda con la sua faccia da peri còti e mi risponde: «Vinto e perso che?». Non vuole che si sappia che gioca. «Alora te fumi parché te sì sempre dal tabacàr» le ho detto l'altro giorno. Ha alzato le spalle e ha girato l'angolo. La Fedora è una delle tante veciòte che le se magna la pensión col gioco d'azzardo più amato dagli italiani. È una delle tante vittime del grande inganno di Stato. Come ha scritto "L'Arena", nel 2018 i veronesi di città e provincia, tra slot, "Grata e gràtete" e altre òstreghe, ià butà a le ortìghe un miliardo e 312 milioni. Qualcuno ha vinto ma quasi tutti hanno perso e anche chi ha vinto ci ha poi smenato continuando a giocare. Rovesciando lo slogan della pubblicità televisiva di qualche anno fa, anche ai veronesi piace perdere facile. «Eto sbatù i ovi anca ancó?» chiedo alla Amabile che quando gratta si dimena tutta come se la sbattesse i óvi». «Te sè - mi risponde - se spera sempre de vinsàr, lo fago anca par el me pòro marì che el metéa a la Sisa e no l'à mai ciapà gnente. Mi ghe parlo a me pòro marì e ghe digo "Dàme i nùmari da métar al Loto". E lu crèdito che el me risponda? L'è sempre sta un mona da vivo e l'è restà un mona anca da morto». La Lavinia va al bar del Momi a giocare alle macchinette. Gh'è vegnù la desfàntola a forsa de tirar la leva. Va a mangiare dai frati del Barana ma i schei per giocare li trova. So che li chiede anche in prestito e se non è finita tra le grinfie de un strossìn poco ci manca. Tutte queste veciòte che giocano dai tabacàri o nei bar o nelle sale slot mi fanno una gran pena. "Sogna, gratta e vinci" dice lo slogan furfante del nuovo spot dello Stato. Ma cosa può sognare una veciòta se non che el Signor el le mantègna in salute? Magari, avendo in gran parte una pensione misera, spera in una grattatina fortunata ma, di grattatina e in grattatina, perde anche quel poco che ha. E lo Stato la incoraggia. Proibisce la pubblicità delle sigarette ma favorisce il cancro del gioco d'azzardo.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1