19 settembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

28.09.2018

Se il Comune è coerente
deve eliminare le sagre

La Posta della Olga
La Posta della Olga

I probiviri del bareto - scrive la Olga - preso atto dei divieti alla circolazione, imposti dal Comune dal primo ottobre al 31 marzo, dei veicoli maggiormente inquinanti, sono in attesa di una seconda ordinanza comunale che dovrebbe essere la logica conseguenza della prima. El ragionier Dolimàn, che dei probiviri è il presidente, ha anticipato quelle che, a usta, dovrebbero essere le nuove direttive nell’ambito della lotta allo smog. «Se l’assessora all’Ambiente, Pippi Calzelunghe Segala, è coerente - ha detto - ci aspettiamo l’annullamento di tutti gli eventi responsabili di attirare in città decina di migliaia di auto che, a causa del grande numero, non potranno essere tutte fermate dai vigili per verificare se rientrino nelle categorie consentite dall’ordinanza comunale». «Dai, va’ avanti, ragionier, che te scoltémo tuti con impasiensa» ha detto l’avventore Toni Cóa. El ragionier ha tirato fuori dalla scarsèla un foglietto con l’elenco delle manifestazioni che dovrebbero essere eliminate e ha cominciato a leggere: «Fieracavalli, banchéti de Santa Lùssia, mercatini de Nadàl, "Brusa la vècia", Bacanal del Gnoco, Maratone, Mezze Maratone e tre quarti di Maratone, partite casalinghe del Chievo e dell’Hellas limitatamente al periodo in cui vigono le norme anti-smog, Vinitaly no parché i le fa in aprìl...». «Lézene solo le manifestassión scancelà, no quele che dovarìa restàr in pié» lo ha interrotto el Teo Sarsàcolo parlando a nome di tutti gli avventori. «G’avì resón - ha ammesso el ragionier - ma credéa de fàrve un piasér disèndo che la nostra fiera preferita l’è salva». Infatti è partita subito la "ola" che ha coinvolto anche la Beresina che vi si è esibita in una versione erotica dopo essere salita sul biliardo. «Ma così va in mona anca le nostre tradissión» si è lamentato el Gildo Spacamaróni, poeta da osterie. «L’è ’na questión de coerensa» gli ha risposto el ragionier Dolimàn. «Se te vol fàrghe la guèra al smog, no te pol fermàr trentamila machine de veronesi, in gran parte gente che ghe ocór la machina par andàr a laoràr, e lassàr fora i foresti che i vièn a le sagre e a le altre manifestassión par gòdarse». «Pecà par Santa Lùssia» ha risposto il poeta. «Magari se podarìa tiràr su le firme par spostarla in lùio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1