18 settembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

19.08.2019

Se essere imbriaghi
è una questione di famiglia

La Posta della Olga
La Posta della Olga

In famiglia - scrive la Olga - ci dovrebbe sempre essere uno che non sia ubriaco, meglio ancora se astemio. É quello che ho detto al mio Gino quando ho saputo ciò che è successo martedì sera sulla Provinciale 11 dopo che, a un posto di blocco, la polizia ha ritirato la patente a un giovane che guidava nonostante fosse imbriago spolpo. A quel punto qualcuno doveva pur portare a casa la macchina. «Ciàmo me pare» ha detto il giovane che, nonostante fosse in preda ai fumi dell'alcol, ricordava ancora di avere un pare e una mare. Ben presto è arrivata l'auto del pare che si era portato anche la moglie, cioè la mare dell'imbriago. El pare non è sembrato essere del tutto sobrio e, infatti, sottoposto all'alcol test, è risultato che nel suo sangue c'era più etanolo che in una damigiana. I poliziotti allora hanno guardato con sospetto anche la signora la quale avrebbe detto: «Mi no son imbriaga, mi béo solo mezo bicér de vin in compagnia ma ancó ò beù solo acqua de vissì». Dopo essersi messi in scarsèla anche la patente del pare dell'imbriago, gli agenti hanno permesso alla famiglia di tornarsene a casa ma non si sa quale delle due auto sia rimasta sul posto, visto che la signora non poteva guidarne due contemporaneamente. Al bareto, dove le cose vengono sempre gonfiate, si dice che la storia sia andata ancora avanti, e cioè che el pare imbriàgo avrebbe telefonato a un parente che, risultato anche lui pien come un ovo, a sua volta avrebbe dovuto chiamare, uno dopo l'altro, una mezza dozzina di cugini, solo l'ultimo dei quali avrebbe passato il test parché el dotór el gavarìa proibìo el vin par via de l'ulcera. E allora torno al discorso di prima e cioè che in ogni famiglia di beoni - e ghe n'è tante - uno, a turno, magari tirato a sorte, dovrebbe farsi trovare sempre sobrio, anche se i imbriàghi non hanno sempre coscienza di esserlo, e questo è un discorso serio che dovrebbe essere affrontato dai pissicologi. Conosso un pissicologo che el se méte fora da le ostarìe e dai bareti a far domande ma, par ben che la ghe vaga, sia i imbriaghi che i sobri i le manda in mona. Il mio Gino sostiene che bisognarìa essere imbriaghi per capire se uno ha bevuto o no ma qui il discorso si complicherebbe ed è meglio lasciar perdere. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1