09 luglio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

18.06.2020

Salvini e le sirése
Bisogna capirlo

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Ma dai, non è possibile che appena Salvini fa una cosa in deroga all'aplomb che dovrebbe sempre avere un politico - scrive la Olga - sia subito sommerso di insulti dalla parte avversa! Derogare è nella sua natura, è un derogante, ma la sua disinvoltura che sconfina talora nella, pur lucida, sventatezza non deve essere intesa come bassezza umana, culturale e sociale come ha scritto qualcuno con frettoloso malanimo. Bisogna capirlo e solo se non lo si è capito prendersi la licenza di insultarlo, ma sempre educatamente e con parsimonia. L'altro giorno durante una conferenza stampa in un'osteria di Verona, Salvini divorava ciliegie nel mentre Zaia, che gli era accanto, parlava dei bambini morti all'ospedale di borgo Trento per il citrobacter. Le ciliegie sono invitanti, non per niente si dice che una tiri l'altra, ma si vedeva che il segretario leghista ed ex vicepremier non era affatto indifferente al dramma che il governatore stava raccontando perché annuiva con evidente afflizione e partecipazione. A parte il fatto che mangiare ciliegie e nello stesso tempo annuire, non è facile, ho notato che Salvini non inghiottiva i miòi ma se li sputava sul palmo di una mano per poi depositarli diligentemente sulla tovaglia. Dite quel che volete, ma questo è un segno di civiltà perché magari ci sono altri politici - e alludo a quella marea di nullafacenti che da un giorno all'altro si sono trovati catapultati in parlamento o al governo - che i miòi, essendo gratis, li avrebbero ingoiati assieme alla sirése e ai gambi o li avrebbero sputati rumorosamente sugli astanti. Non dico che bisogna assolvere Salvini per la sua inopportuna ma umanissima ingordigia, ma di prendere comunque atto della naturale spontaneità dell'uomo che l'estate scorsa quando era ministro dell'Interno, ripreso dalla televisione, ci ha mostrato i peli dello stomaco dal Papeete di Milano Marittima. Ci hanno mai mostrato i peli un Rumor o un Forlani? Li abbiamo mai visti a petto nudo su una spiaggia? La politica è cambiata e sono cambiati anche i protagonisti nonché i peli. Invito anche a pensare al ravvedimento che deve pur avere avuto il Nostro quando, per colpa delle troppe ciliegie, è stato sfiancato da un alluvionale cagotto. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1