12 novembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

19.10.2019

Navigator, uscite dall’Uèb
e fate gli scarpinator

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Ogni mattina - scrive la Olga - passeggiando per il centro, vedo attaccati alle vetrine dei negozi dei biglietti o dei cartelli con su scritto: "Cercasi commesso/a", "Cercasi apprendista", "Cercasi personale", "Cercasi barista". L'offerta non manca, mi dico, e penso ai navigator di Di Maio che prima di cercare sull'Ueb il lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza, sarebbe meglio che facessero il giro delle vetrine. Dovrebbero cioè fare gli scarpinator. Perché la realtà - e mi pare che lo si sia dimenticato - è fuori dalla scatola elettronica del computer. Ma questa diffusa richiesta di gente disposta a lavorare vuol dire anche che c'è una diffusa avversione al lavoro. Mi dice infatti el Brùgola, che ha un negozio di ferramenta, di aver messo fuori il cartello per otto mesi e di averlo poi ritirato perché non si era fatto vivo nessuno. Ieri l'emittente Good Morning San Zen ha intervistato un quarantenne, un certo Vito Pelagra, che prende il reddito di cittadinanza. «Il lavoro c'è - gli ha detto l'intervistatore - e allora perché non se ne trova uno?». «Lo so che el lavoro el ghe sarìa - è stata la risposta - ma ghe vol 'na certa predisposissión che mi no g'ò mai avù, son un spirito libero, no me piàse avèrghe paróni». «E cosa fa tutto il giorno?» gli è stato chiesto. «Me àlso a mesogiorno, guardo fora da la finestra che tempo fa. Se pióe torno in lèto o me méto al computer o sul divano a guardàr la televisión. Me piase i cartoni de Ka-Boom. E dopo magnà vago al bar a zùgar a le carte e ghe resto fin a quando no'l sèra». «Ma con quali soldi mangia?» gli ha chiesto l'intervistatore. «Me mantièn me pare e me mare. Visto che i m'à messo al mondo ghe tóca anca mantegnérme» ha risposto el Vito Pelagra. «Quindi lei non si fa guidare da un navigator per trovare lavoro» gli ha chiesto l'intervistatore. «M'à ciamà un navigadór e mi g'ò dito de star a la larga parché se el me ròmpe i ovi ghe dàgo 'na pignàta che el fago navigàr tra le nuvole». Alla domanda «Ma così lei perde il diritto al reddito di cittadinanza» el Pelagra ha risposto: «Intanto me ciàpo i schei par sié mesi sensa far un c... L'è 'na cucàgna, come el dise me pare. No ghe par anca a lu?» «Sì, ma è immorale» gli ha detto l'intervistatore. «Imorale l'è laoràr» è stata la risposta. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1