26 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

15.03.2019

Macché «Via della Seta»
Mangeremo bóndola cinese

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Contrariamente a quanto si poteva pensare - scrive la Olga - il cinese Tan, detto Tano, sostiene che con l'alleanza con Pechino annunciata dal nostro governo «s'émo tirà la sapa sui pié». Per quanto lo riguarda personalmente, teme che l'arrivo da quel Paese di massicce e incontrollate ondate di nuovi ambulanti, crei troppa concorrenza al suo banchéto allo stadio. Il mio Gino, al rientro dal bareto, mi ha riferito di un Tano fuori dai gangheri che accusa i grillini e i leghisti al governo di non rendersi conto che la Cina comunista ci invaderà. «Eh, ostia - gli ha risposto el Tegolina - dìsito che i maoisti i riva qua coi cari armati?». «I cari armati par adesso no credo - ha detto el Tano che ormai parla il nostro dialetto meglio del cinese - ma intanto mi rìs-cio de èssar roinà e voàltri, coi scambi comerciali, che par el premier Conte da le braghe ónte, i dovarìa èssar un tocasàna par l'economia italiana, magnarì la bóndola cinese che a Pechino i contrabanda par bolognese e bearì el vin che a Sciangài i contrabanda par quel de la Valpolicèla con tanto de etichéta farlòca». Ma l'unico comunista del bareto, Palmiro, detto Tribusinelnàso, difendendo l'accordo, ha detto che l'alleanza con la Cina e il contestuale distacco dall'Europa e dagli Stati Uniti ci porterà verso quel bum economico che Di Maio non a caso ha predetto sapendo chi sarebbe stato il nostro nuovo esclusivo partner commerciale». «Ma va in mona - gli ha risposto el Tano - Vuto insegnàrme a mi come iè i cinesi che g'ò tremila parenti sparsi tra Sciangài, Pechino e Cantòn? I ve impienìsse de batarìe eletroniche, de fòghi d'artificio, de auto farlòche e de telenovèle par la Rai, e voaltri no esporté un pìfaro parché i prodóti italiani i se le fa zà lori». El ragionier Dolimàn che seguiva la discussione ha dato ragione al Tano dicendo che i cinesi non investiranno mai nelle nostre infrastrutture perché vanno a costruire solo nei paesi sottosviluppati dove non ci sono regole e norme ambientali. Accusato da Tribusinelnàso di essere nemico del popolo, el ragionier l'à ciàpà 'na caréga made in Italy e el ghe l'à tirà sui corni. «E adesso - gli ha detto - va a fàrte medicàr dai to compagni cinesi». •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1