19 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

22.07.2019

Ma i nostri eroi del bareto
si sono persi la Luna

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Dov'erano i nostri eroi del bareto quando alle 22 e17 del 20 luglio 1969 - scrive la Olga - Armstrong mise piede sulla Luna? Come mi racconta il mio Gino, i più vèci degli avventori del locale, per celebrare lo storico momento si sono confrontati, raccontando ognuno la propria esperienza, seduti in circolo attorno a una damigiana che, secondo l'oste Oreste, avrebbe dovuto rappresentare il nostro amato satellite. El ragionier Dolimàn, che allora era studente, ha rivelato che a quell'ora era in camporèla con la morosa, la Delfina, che poi sarebbe diventata sua moglie. «Potrei parlare dei miei tentativi di allunaggio sulla Delfina - ha detto - ma lei non ne voleva sapere. Mi sarebbe piaciuto far coincidere l'impresa di Armstrong con la mia ma ho dovuto dichiararmi sconfitto». El cavalier del dopolavoro, Osoppo, ha raccontato che, siccome in casa non aveva il televisore, i suoi genitori l'avevano portato al bar «Da Momi» dove ce n'era uno in palissandro. «Gh'era tanta gente e noaltri, che érimo in fondo, no vedéimo n'ostia. I ne l'à contà quei davanti. «No avì perso gnente - el 'n'à dito un òmo in canotiera e braghe curte - parché gh'è solo sassi e sàbia grigia come quela de l'Àdese». Me pare, che l'era comunista, ha risposto che ben gli stava agli americani e ha fatto il gesto dell'ombrello». Quando è toccato al Birbarelli, detto el Birba, poeta ed editore de «La Gronda», il giornale del bareto, ha detto «Passo» ma, avendo dovuto cedere all'insistenza degli altri avventori, «Se volì proprio savér dove era mi in quel momento, ve lo digo subito: al cesso del bar "Dalla Gina". No so cossa avéa magnà quel giorno, fato sta che me son perso la Luna propio sul più bèlo e par un poeta, anca se in erba come mi era a quei tempi, l'è sta 'na bruta bòta». El cinese Tan, detto Tano, ha raccontato di aver perso anche lui la luna perché la televisione maoista aveva ignorato l'evento e aveva trasmesso le immagini di Mao che nuotava nello Yangtsze-Kiang. El Trinca, quando è toccato a lui, ha chiesto se Armstrong «l'era quel che el sonàa la tromba». «E ci credéito ch'el fusse?»gli ha risposto el Rino Petarón. El Pericle Segadura ha detto che quella sera era in una molonara perché la Luna non gli è mai piaciuta.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1