19 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

19.10.2018

I sìmesi ci mettono paura
ma el Tano li mette in téia

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Una volta, per dire che uno non odorava proprio di acqua di colonia - scrive la Olga - si usava l’espressione: "el spussa come un sìmeso mato". Il che conferma che le cimici puzzolenti (i sìmesi) che adesso, dopo aver semidistrutto le campagne, invadono le nostre case, non arrivano tutte dalla Cina, come si legge sui giornali, anche se, non avendone mai viste tante come adesso, è possibile che qualche miliardo di questi insetti provenga anche da quelle parti. El Vacamòra ci aveva avvisati: «Atensión - aveva detto a me e al mio Gino - che adesso i sìmesi i me magna i pomi e le verze ma dopo i vien da voàltri a far i ovi nei armaróni». In effetti ieri nell’armarón ho trovato una ventina di queste brutte bestie e, guardando nelle scarsèle del paletò del mio Gino, ne ho trovate altrettante. Copàrle col martèl no se pol parché le spussa e allora le ciàpo a una a una con un tochéto de carta igienica, le buto nel cesso e tiro l’acqua. Ma da ieri, da quando cioè ho saputo che i cinesi le mangiano fritte, le metto in un sacchetto che poi il mio Gino porta al bareto per darlo al cinese Tan, detto Tano che felice ringrazia. È stato parlando col Tano che il mio Gino ha saputo che i sìmesi verdi sono indigeni mentre quelli marroni e marmorati, che lui e sua moglie mangiano più volentieri perché sono più croccanti, vengono dall’Asia da dove scappano per non finire in téia, e non per il cambiamento del clima come sostengono gli esperti che iè boni solo de dir monade. Un modo per non avere i sìmesi in casa è avere un pollaio perché dicono che le galline ne vadano ghiotte. E allora ieri siamo andati dal Vacamòra a comprare sette galline e ci abbiamo fatto la caponàra sul pontesèl. La Elide, che ha el pontesél pien de batarìe, l’ha fatta in salotto ma mi ha telefonato allarmata per dirmi che i sìmesi le stanno mangiando le galline. Il mio Gino, dopo aver guardato sull’enciclopedia che abbiamo vinto con i dadi Knorr, mi ha detto che milioni di anni fa i sìmesi erano grandi come i dinosauri e mi è sembrato di ricordare che Alberto Angela ne avesse parlato in una sua trasmissione che mi ha fatto venire i sgrisolóni. Ogni tanto guardo nell’armarón ma mi pare che le galline stiano facendo un buon lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1