09 luglio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

24.06.2020

El professor Scalcagnato
e l’aumento dei prezzi

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Incontro el professor Scalcagnato - scrive la Olga - e mi pare più scalcagnato del solito. «Professor - el àrfia come se l'avesse fato òto piani de scale con un saco de patate. G'alo caldo?». «I primi caldi i me tàia le gambe - mi risponde - e pó ò apena crià». «Lu el crìa sempre, professor, el dovarìa dàrse 'na calmada. Con ci àlo crià staòlta?». «Col becàr - mi risponde - dopo el lockdàun anca lu l'à alsà i prèssi, i polaméti i costa sinque schei in più, i cunèi diése parché el m'à dito che iè in via de estinsión, le bisteche de pito vinti schei in più parché el m'à dito "Gàlo mai corso drio a un pito par ciaparlo? I córe più dei léori. El próa e pó el me diga se no l'à fato fadìga". E mi no ò podù far de manco de mandàrlo in mona». Convengo col professor che i prezzi sono aumentati dappertutto e proprio in un momento in cui molti sono alla carità perché col lockdàun hanno perso il lavoro. «I negossianti - mi fa el professor - no i vol mai smènarghe. E adesso i se fa saltàr fora i schei par el plexiglas e par tuti i laóri che ià dovù far par métarse in regola co' le nove disposissióni. I ne le fa pagàr a noaltri, àla capiò parché ò mandà in mona el becàr, el frutaról, el savatìn, la pistóra, el...?». «Ma lu el manda in mona tuti, bisognarìa che el ciapàsse le robe con più filosofia». «'Na parola. Ieri da la frutaróla gh'era 'na pòra dòna che l'à crompà mèza banana parché intiera la costava massa». «Ma va là, lu el me conta storie» gli dico. «Storie un corno! - si arrabbia el professor - Se 'na mèza banana la costa come una intiera, a la frutaròla ghe convièn comunque parché le banane intiere no le compra più nissùn». Dico al professor che alla Trattoria dai Onti, avendo dovuto dimezzare il numero dei tavoli, hanno raddoppiato i prezzi cosicché adesso molti clienti che non hanno da spendere ordinano le trippe sfuse anziché a porzioni. E il professore mi chiede se è anche giusto che alcuni asili nido abbiano aumentato vergognosamente le rette per compensare il minor numero di bambini che per legge sono in grado di accogliere. «L'è tuto un magna magna a spese de le faméie - mi fa - e èla la g'à el coràio de domandàrme parché son rabioso. Se la smòrsego la invelèno». «Parché dovarésserlo smorsegàrme mi?». «L'è tanto par dir». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1