23 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

12.04.2019

Corvo con la polenta
alla trattoria “Dai Onti“

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Rieccolo - scrive la Olga - il corvo è tornato ed è stato talmente lesto da riuscire ad affiggere sulla bacheca sindacale dell'Agsm, senza essere scoperto, la presunta copia di un documento riservato che prevede un drastico taglio degli impiegati della holding nel caso di accordo dell'azienda veronese con la vicentina Aim e la lombarda A2A. Essendo il corvo una specie protetta, come conferma al bareto el Teo Sarsàcolo della Lipu, no se pol s-ciopetàrlo e magari magnarlo con la polenta come, contravvenendo alla legge, si fa ogni martedì alla trattoria "Dai Onti". È quindi libero di volare e di gracchiare, salvo tenere il becco chiuso in un rigoroso silenzio quando si trova in missione speciale, come è accaduto all'Agsm. Potendo il corvo chiudere solo il becco, un'indagine interna sta esaminandone gli schiti per risalire alla specie di appartenenza e, possibilmente, alle generalità. Sembra escluso che si possa trattare di un corvo di montagna come quello che con una lettera anonima ha denunciato l'allora vicesindaco Giacino. All'epoca, incrociando sospetti e dati soggettivi, si riuscì a dargli un nome e un cognome che tuttavia non furono resi pubblici. Quello dell'Agsm potrebbe essere un corvo di pianura, probabilmente sindacalizzato, che ha il nido nelle adiacenze dell'azienda o sotto qualche scrivania. El Quàia, il Tom Ponzi del bareto, avanza anche l'ipotesi che possa trattarsi di un corvo ammaestrato da chi ha interesse a far fallire il matrimonio dell'Agsm con i vicentini e i lombardi. Addirittura sospetta di un corvo del genere di quel Rockfeller della televisione dei tempi di Mike Bongiorno che parlava con la voce del ventriloquo José Luis Moreno per cui, più che il corvo, l'indagine interna dovrebbe cercare il ventriloquo che sicuramente non è lontano. Fatto sta che questa storia del corvo sta appassionando il bareto. Sfruttando il momento, alla trattoria "Dai Onti" hanno anticipato a stasera la cena a menu unico che prevede polenta e corvo con l'antipasto di coscette di civetta. Io non ci andrò perché i osèi, compresi i corvi e le civette, li preferisco vivi, ma so che si sono prenotati in tanti tra i fautori dell'accordo che potrebbe snaturare l'Agsm.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1