18 settembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

28.02.2019

Contro le polveri sottili
pale eoliche in città

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Da troppo tempo - scrive la Olga - stiamo tabaccando polveri sottili. E continueremo a tabaccarle fino a quando pioggia e vento non le spazzeranno via. In un convegno tenutosi sul fienìl del Vacamòra, uno dei relatori, l'architetto Spegassi, ha lanciato un'idea che è stata in parte condivisa dal numeroso pubblico. «Considerato - ha detto - che non possiamo creare la pioggia, perché non creiamo il vento disseminando la città di pale eoliche?». L'architetto ha spiegato che così si raggiungerebbe il doppio scopo di liberare le strade dai veleni che si vi posano e di produrre energia. El Nani delle Golosine gli ha chiesto dove le metterebbe. «Dapartuto - ha riposto - ma scominsiarìa a métarghene quatro in corso Porta Nova, oto in corso Milàn, altre dòdese tra viale Piave e viale del Lavoro, sié in corso Venèssia e una in piassa Bra, a metà Listón». Ha aggiunto che se non bastassero le pale eoliche, il sindaco dovrebbe invitare i cittadini «a far vento in qualsiasi maniera». Durante il convegno è stato letto e commentato l'ultimo rapporto dell'Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, secondo cui le auto contribuirebbero solo in parte marginale all'inquinamento di cui sarebbero massimi responsabili gli impianti per il riscaldamento e gli allevamenti degli animali. «Non potendo mettere il lucchetto alle caldaie e chiudere gli allevamenti - ha detto un altro relatore, el professór bolognese Palpaquà - i Comuni bloccano le auto con provvedimenti più demagogici che sensati». «L'è ora de finìrla de dàrghe sempre la colpa a le vache» è sbottato un allevatore della Bassa. E si è accesa una discussione tra chi era pro e chi era contro le vacche. Avendo el fienìl solo tre pareti e mancando quindi di quella esterna, qualcuno tra i più esagitati del pubblico è precipitato nel cortile sottostante ma senza riportare gravi danni perché la caduta è stata attutita dalle balle di paglia che el Vacamòra, previdente, vi aveva collocato. Messa ai voti per alzata di mano, la questione "Vacche colpevoli o innocenti?" si è chiusa in perfetta parità dopo che l'architetto Spegassi aveva proposto di installare le pale eoliche anche attorno agli allevamenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1