28 maggio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

10.04.2020

Come si vive sui balconi
e la Irma spiànsa con il Flit

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Belle giornate, fin troppo - scrive la Olga - La gente amerebbe stare all'aperto. E lo fa, ma negli unici luoghi consentiti, i balconi. «Te sentèssi che sól che ciòca, son qua in bikini. El me Remigio l'è qua vissìn a mi ch'el me ónze tuta. Bisognarìa che t'el fazéssi anca ti che te si bianca come 'na strassa» mi dice al telefonino la Elide. Le rispondo che anch'io sono sul balcone ma che sto tagliando la zazzera al mio Gino. «G'ò messo in testa 'na terìna e tàio i cavéi che vànsa fora». Comunque sia, la vita oggi si svolge sui balconi: c'è chi fa lo smart working, chi ciàcola col vicino, chi pedala sulla cyclette, chi, come la Pina, si porta fuori la Singer, chi suona la chitarra o la tromba. Una psicologa vi passa le giornate al telefono con i pazienti. Credo che anche el dotór Bugànsa faccia così perché quando l'ho chiamato per le maròidi del mio Gino ho sentito passare un treno e lui abita a pochi metri dalla ferrovia. I bambini giocano a pallone o seguono le lezione onlàin. Quando il pallone finisce in strada, l'uno o l'altro genitore si fa l'autocertificazione e scende a recuperarlo. Sul balcone el cavalier Marandèla e la moglie litigano per ore: la convivenza, se forzata, può rivelarsi dura e qualcuno comincia a non sopportarla più. Nel Savonese due anziani si sono buttati dalla finestra perché la loro vita di prima era al bar o alla bocciofila. Se, come pare, gli anziani, finito il contagio, dovessero riacquistare la libertà per ultimi, è prevedibile che ci sarà una bella sfilza di suicidi. Dicevo dei balconi. El professor Scalcagnato si è portato una caterva di libri grossi come messali ma la Cinzia che gli abita a fianco mi ha detto che legge Topolino. Il geometra Trivèla parla col pappagallo. Il geometra parla da pappagallo e il pappagallo gli risponde da geometra. El ragionier Dolimàn, che ha un balcone lungo come tutto il suo appartamento, fa giòghin con la tuta della Polisportiva Ragionieri. Ogni tanto si ferma per mettere la testa in un sècio di acqua. Il Marzemino Brusalitri travasa dalla damigiana ciucciando con la canna. L'unica che non esce sul balcone è la Irma che ha sentito in televisione che il virus è nell'aria. «I ghe ne dìse de robe in televisión» le ho detto. Ma lei preferisce stare in casa a spiansàr col Flit. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1