17 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

18.03.2019

Chiudere tutte le porte
e aprire un po’ di più la Ztl

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Tra clima e Ztl a pagamento - scrive la Olga - mi pare che ci sia un po’ di incasinamento, come succede sempre quando non si hanno le idee chiare e si procede a tentoni come nel gioco della mosca cieca che io e il mio Gino pratichiamo ancora nelle serate di noia. L'assessora Pippi Calzelunghe Segala è andata a Treviso, al vertice dei sindaci dei capoluoghi, a proporre il suo piano salvifico «Attenti alle porte» che prevede la chiusura delle porte per evitare spreco energetico. Al prossimo vertice presenterà, come le è stato suggerito, il progetto complementare «Attenti alle finestre» perché, come sostiene il filosofo Strusa, è inutile chiudere le porte se si tengono spalancate le finestre. La Pippi ha lanciato anche l'iniziativa «Un albero per ogni cittadino» per la «riforestazione urbana». Ogni cittadino riceverà in dono un albero e lo pianterà nel proprio giardino, se ce l'ha, oppure, come faremo io e il mio Gino, sul pontesèl. Quando la foresta sarà completa verrà chiamato Tarzan a inaugurarla. Neanche il Pecoraro Scanio dei tempi d'oro avrebbe avuto un'idea migliore. E intanto l'eventuale Ztl a pagamento piace ai commercianti e agli artigiani. A Milano c'è già, ma si dà il caso che là ci siano parcheggi a iosa mentre a Verona ci sono appena 1600 stalli bu. Se qualsiasi automobilista, sborsando qualche euro, potrà entrare nella Ztl, come ha osservato lo scemo del bareto, el Cilo, detto Fosforo, non sarà più Ztl perché il traffico non sarà più limitato ma consentito a porci e cani. È curioso che il Comune, il quale ha chiuso la "finestra serale" d'ingresso e installato le telecamere per controllare che le uscite avvengano entro i limiti orari, apra le dighe smentendosi clamorosamente. Ed è ancora più curioso che mentre l'assessora Pippi Calzelunghe Segala propone il progetto "Attenti alle porte" che sarà fatto proprio dalla prossima conferenza mondiale sul clima, l'amministrazione comunale, di cui è esponente di spicco, da una parte organizzi i Mobility Day e dall'altra, per bocca dell'assessore Zanotto, dichiari possibile la Ztl a pagamento portandovi vagonate di smog. Insomma, come dicevo, c'è un po' di incasinamento. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1