23 maggio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

18.04.2019

Aiuti per Notre Dame?
La Capitolare viene prima

La Posta della Olga
La Posta della Olga

El Tegolìna del bareto - scrive la Olga - ha chiesto al ragionier Dolimàn in che cosa potrebbe consistere l'aiuto che il sindaco Sboarina ha offerto per la ricostruzione di Notre Dame e di cui discuterà oggi con l'ambasciatore francese. «El ghe mandarà i vèci alpini» ha risposto el ragionier. «Ma cossa podarésseli far i vèci alpini?» ha chiesto el Tegolina. «No savarìa - ha risposto el ragionier - a meno che Sboarina no'l sia intensionà a mandàrghe dei schei ma alora sarìa mèio che el pensasse prima a quele nostre ceséte, come San Zeneto e le altre che le sta andando a ramengo». Si è intromesso l'architetto Mastegabródo: «E prima de tutto a la Biblioteca Capitolare che la casca a tòchi». «Come a tòchi?» ha chiesto el cavalier Marandèla. «Propio a tòchi no - ha precisato el Mastegabròdo - ma gh'è la faciata che l'è tuta carolà, gh'è l'impianto de la luce dei tempi de Matìo Copo, gh'è la soléta de l'ultimo piano che se i le carica de libri la cróa zó, gh'è un sistema de sicuressa che l'è un invito a nòsse par i ladri». «E che el le sàpia el sindaco 'ste robe?» ha chiesto el cavalier Marandèla. «Pol dàrse - ha risposto el Mastegabródo - ma el se sarà desmentegà, e pó 'sta storia de Notre Dame la intriga tuti, tuti i vol dir la sua e métarse in mostra». El Mastegabródo ha spiegato che la Biblioteca Capitolare di Verona è una delle più antiche del mondo e che è stata visitata da Dante e vi ha studiato anche il Petrarca. «Dante quel de l'òio?» ha chiesto el Tegolìna prendendosi dell'ignorante. «A proposito de Dante - ha detto l'architetto Mastegabródo - visto che ghe manca solo du ani a l'inìssio de le celebrassioni dei setesènto ani da la morte e che Verona la vòl far le robe in grande, parché no partìr propio da la Biblioteca Capitolare lassàndo che a Notre Dame ghe pensa altri? Ò sentìo dir che se par el 2021 no sarà fati i laóri de restauro, el prefèto de la Capitolare, monsignor Fasani, el le sèra par protesta. Insoma, se se pol dir che un prete el se incàssa, tuto 'sto amor par Parigi el l'à zà fato incassàr». Io non entro nel merito di questi discorsi ma mi pare un po' provincialotta questa idea di correre in soccorso di Parigi dimenticando le magagne della nostra Verona.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1