16 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

09.10.2019

A chiamare il Brumotti
è stata l'Erminia di San Nazàr

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Anch'io e il mio Gino - scrive la Olga - abbiamo visto la puntata di «Striscia la Notizia» in cui il ciclista acrobatico Brumotti si è imbattuto in alcuni spacciatori che gli volevano vendere droga in via San Nazaro e sui bastioni. «I ne sta sputanando» ho detto al mio Gino. «Me par propio de sì - mi ha risposto - ma a mi no m'è mai capità de passàr da San Nazàr e che uno, bianco o nero ch'el sia sta, el m'àbia domandà se volea fumàr erba o roba del genere». «Ma ti - gli ho detto - te sì uno da goti, non da droga, i te riconósse subito». Si sa che la tv spesso inventa parché l'è busiàra come Giuda. Con questo non voglio dire che Brumotti si sia inventato tutto e che gli spacciatori che ha incontrato fossero delle comparse prezzolate. Anche il boia da cani sa che ci sono luoghi della nostra città in cui bisogna stupàrse el naso parché no te vaga su calcòssa che te sbarlòta el sarvèl, tanta l'è la droga che circola, ma un foresto che ha visto il servizio di «Striscia» è portato a credere che qui si fumi più erba di quanta non ne bruchino le vacche al pascolo. Negli Anni Ottanta, partendo dai drogati di piazza Erbe, un'inchiesta del Tg2, aveva definito Verona la Bangkok d'Italia. Mi ricordo che ero andata a vedere sull’atlante che avevo vinto coi dadi Star dove fosse Bangkok. «Madòna, Gino - avevo detto a mio marito - l'è distante assè, no i podéa paragonàrne a calcòssa de più vissìn?». Si era trattato di uno sputtanamento politico. Il Tg2 era di sinistra e a Verona comandavano la DC e i preti. Dopo «Striscia» dell'altra sera ho chiesto lumi al politologo Scoatìn dell'università de Cavaión. «No savarìa se c'entra la politica - mi ha risposto - ma quando sui bastiòni gh'era el zoo ghe andava le faméie, non i drogati e i spaciatori come adesso. Voi dir che in cità no deve èssarghe posti sconti». Un'altra cosa mi ha detto el Scoatìn: «Se un Brumòti el va su la statale 11, el trova le briche ma questo no vol dir che tute le dòne de Verona le sia briche». Appunto. Sto pensando che a ciamàrlo a San Nazàr la sia sta la Erminia che la sta vissìn a la césa. 'Na setimana fa la m'à dito che soto casa la g'avéa i spùsser. «Sèto che tanfo» le avevo risposto, poi ho capito che gli spacciatori oggi si chiamano pressappoco così.

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1