17 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Giugno

24.06.2015

Non si danneggia così l’immagine della ruspa

La posta della Olga
La posta della Olga

«I sindaci di Castel d'Azzano, Buttapietra e San Giovanni Lupatoto» scrive la Olga «si lamentano perché i camion, non potendo più transitare per via Forte Tomba a causa del ponte danneggiato, invadono le loro strade».«Succede in pratica la stessa cosa di quando il sindaco Tosi cacciò le prostitute dal territorio comunale e queste si riversarono nei paesi vicini, seguite dai loro clienti».«Il mio Gino ricorda di quando el Nèspola del bareto presentava mensilmente al Comune il conto del carburante che consumava in più per andare a prostitute fuori città».«Quando poi anche i paesi vicini hanno fatto pulizia spedendo le lucciole a Vicenza e a Rovigo, el Nèspola si è rivolto a una di quelle associazioni che dovrebbero difendere i consumatori sentendosi però rispondere che quella specie di consumo non era contemplato dallo statuto».«Nessuno vuole più i camion e le prostitute sulle proprie strade ma, come sostiene l'economista del bareto, Johnny Salame, la sparizione degli uni e delle altre vorrebbe dire che i consumi sono crollati e che il Paese è in bancarotta».«La parziale messa fuori uso del ponte di via Forte Tomba per due mesi e in piena stagione di cantieri non è stato un bell'affare né per la città né per i paesi vicini né per il camionista autore (disémo così) della disattenzione».«Questo non solo dovrà pagare le spese del danno che ha provocato (èlo Berlusconi par avérghe così tanti schei?) ma si dice anche che dovrà rispondere di uso improprio della ruspa che trasportava sul cassone del camion. La ruspa, infatti, secondo la dottrina di Salvini, deve essere usata solo per i campi rom e per il governo Renzi».«Inoltre lo stesso Salvini potrebbe querelare il camionista in questione per danno di immagine della ruspa stessa che, dopo il recente raduno di Pontida, ha scalzato di fatto Alberto da Giussano dal simbolo del partito. E no l'è mia finìa».«Il comandante dei vigili, Altamura, ha detto che il disattento (riciamémolo così) camionista dovrà pagare anche per il lavoro straordinario che fanno i vigili per deviare il traffico pesante».«Insomma, se mi fusse el camionista, no serarìa òcio de note. A volte basta un gnente par butàr zó un ponte e roinàrse la vita». COPYRIGHT

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1