24 luglio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Economia

05.11.2013

Una rete del no-profit per rilanciare la ripresa

Rete di computer che sono in collegamento con internet
Rete di computer che sono in collegamento con internet

Al via «Rete di Reti», l'appello dei soggetti no-profit per la crescita del Paese. La Fondazione scaligera Edulife onlus, che ha come finalità lo sviluppo umano e professionale dei giovani nell'era digitale, ha avviato il progetto «Rete di Reti» assieme a una trentina di associazioni no-profit di tutta Italia. In tutti i periodi caratterizzati da profonde crisi strutturali è fondamentale individuare i fattori su cui far leva per tracciare percorsi di ripresa rapidi, ma allo stesso tempo duraturi e solidi. Con questo intento un considerevole numero di associazioni ed enti no-profit, tra i più attivi e autorevoli del nostro Paese, hanno deciso di unire le loro forze per evitare la dispersione di energie e di risorse.  INNOVAZIONE E FORMAZIONE. Il progetto «Rete di Reti» nasce con l'obiettivo di elaborare progetti di sistema nei settori dell'innovazione e della formazione, nei quali far convergere le risorse disponibili; condividere proposte e iniziative per avviare processi complessivi di trasformazione del sistema Paese; catalizzare energie e saperi per accompagnare la nascita di nuove realtà economico-imprenditoriali. Il progetto «Rete di Reti», per perseguire i propri obiettivi di condivisione e proposizione di iniziative di innovazione e formazione, ha realizzato una «social network area» che ha preso vita sulla piattaforma per l'innovazione sociale realizzata dalla Fondazione Italiana Accenture, ideaTRE60.  SISTEMA PAESE. In questo luogo virtuale gli aderenti collaborano per sviluppare sinergie più ampie nell'interesse del «sistema Paese». È nella «rete», sui canali della comunicazione online, che i partner si impegnano a scambiarsi informazioni, a condividere i progetti più funzionali e di maggiore efficacia, a coinvolgere nuovi soggetti, a sensibilizzare la società civile. «Si tratta di un'opportunità unica per aiutare i nostri giovani e contribuire alla ripresa del Paese», afferma Luciano Fiorese, vicepresidente della Fondazione Edulife. «Solo creando rete e lavorando insieme con una finalità comune, infatti, è possibile ridare speranza alle nuove generazioni». IL SITO WEB DEL PROGETTO. «Rete di Reti» è raggiungibile al sito internet retedireti.ideatre60.it, alla pagina fb https://www.facebook.com/RetediReti e all'account Twitter https://twitter.com/RetediReti. Gli aderenti progetteranno iniziative di sistema da attuare attraverso il sostegno della nuova «rete». Ne costituisce un esempio la previsione di un tavolo di lavoro per strutturare percorsi formativi e professionalizzanti rivolti a giovani talenti italiani.  I percorsi si articoleranno in ampi periodi di formazione e tirocinio all'estero. L'obiettivo è preparare i giovani selezionati a intraprendere un percorso al servizio delle imprese italiane che hanno bisogno di assistenza nel proprio sviluppo internazionale, con particolare attenzione al mercato della Cina. STUDENT COACHING. Una seconda idea di progetto di sistema riguarderà inoltre i temi legati allo student coaching e al mentoring da «sperimentare» nelle scuole medie superiori (licei, istituti tecnici pubblici e privati) al fine di fare emergere negli studenti la consapevolezza dei propri talenti, del proprio orientamento e delle proprie vocazioni. Questo per arrivare a una scelta del percorso universitario e/o professionale che possa realizzarli come persone e aumentare le possibilità di successo personale.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1